Patologie cardiache: un amminoac…

Un molecola "sentinella" …

Emorragia subaracnoidea, fumo e …

Il fumo, la pressione alt…

Sindrome da deficit di attenzion…

La sindrome da deficit di…

Ansia: scoperta una sostanza dir…

[caption id="attachment_6…

Uso delle cellule staminali per …

Nel campo della Medicina …

Longevità: sono i telomeri a det…

Una  ricerca sul diamante…

Giuseppe Mele, presidente della …

I genitori di oggi guarda…

Scienziati mettono in guardia da…

Nuove scoperte fatte da u…

Fare rete per fare innovazione n…

Giovedì 22 settembre, per…

TBC: vicini alla realizzazione d…

Scoperto un nuovo po…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

APRILE DOLCE DORMIRE… MA NON TROPPO! Scuotiamoci e diciamo “alt pigrizia” con la quarta edizione della GIORNATA NAZIONALE PER LA LOTTA ALLA TROMBOSI

ALT_LOGOLa Trombosi è la causa di malattie molto gravi e importanti per la qualità della vita, note con il nome di Infarto, Ictus, Embolia. Molti le conoscono ma solo 33 cittadini su 100 nel nostro Paese sanno che queste sono causate da una TROMBOSI. Non basta: tutti hanno il diritto di sapere. Per questa ragione ALT – Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari – Onlus, mercoledì 15 aprile 2015 scende in campo, per il quarto anno consecutivo con una nuova edizione della giornata dedicata alla prevenzione delle malattie cardiovascolari da Trombosi, schierando una squadra composta da scienza, buon senso, attività fisica e conoscenza. Per promuovere la prevenzione ALT mette in campo il sito www.giornatatrombosi.it, l’hashtag #ALTpigrizia, la retroetichetta dell’acqua Bracca e moltissimi eventi nelle principali città italiane.

 

Milano, 26  febbraio 2015Mercoledì 15 aprile 2015 in tutta Italia si svolgeranno eventi ed incontri dedicati alla popolazione di ogni età, bambini in prima fila, per la 4°Giornata Nazionale per la Lotta alla Trombosi promossa da ALT – Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle Malattie Cardiovascolari – Onlus con il Patrocinio di Regione Lombardia, Comune di Milano, Expo Milano 2015, CONI, FCSA (Federazione Centri per la Diagnosi della Trombosi e la Sorveglianza delle Terapie Antitrombotiche), SISET (Società Italiana di Emostasi e Trombosi).

 

Un appuntamento dedicato alla vera prevenzione che si basa sulla conoscenza e sulla conservazione della salute, il nostro patrimonio più importante. ALT crede che la conoscenza sia un diritto e la prevenzione un dovere: per questo dal 1987 si batte per ridurre il numero enorme di persone che ogni anno viene colpito a Infarto, Ictus, Embolia, Trombosi delle vene e delle arterie, usando come alleati i risultati della ricerca scientifica e la loro diffusione.  Solo una persona su 3 in Italia conosce le conseguenze della Trombosi. Questo dato emerge da una ricerca realizzata da ALT per fotografare la percezione del pericolo rappresentato dalla Trombosi per tutti, ad ogni età, uomini e donne. La Trombosi è grave, e subdola, ma evitabile. La Trombosi uccide, ma ancora più spesso lascia gravi invalidità, anche in persone molto giovani, addirittura nei bambini: uno spreco, perché potrebbe in molti casi essere evitata.
 
Per questo si batte ALT- Associazione per la lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari – Onlus, dal 1987. Perché ogni bambino nato nell’anno2000 ha il diritto di vivere almeno fino a 65 anni sena essere colpito da malattie cardiovascolari evitabili (Dichiarazione di San Valentino – Bruxelles, 14 febbraio 2000).


ALT invita la popolazione a partecipare alla Quarta Giornata Nazionale per la Lotta alla Trombosi attraverso il sito http://www.giornatatrombosi.it


«Sono troppi coloro che ancora oggi ignorano quanta differenza fa lo scegliere consapevolmente, giorno dopo giorno, uno stile di vita intelligente, che non richiede denaro, né fatica, solo volontà, per proteggere il nostro cuore, il nostro cervello, il nostro corpo dalle malattie cardiovascolari da Trombosi. Ictus, Embolia, Infarto, sono l’epidemia dei nostri giorni: colpiscono ogni anno nel nostro Paese 600.000 persone e sono la prima causa di morte e di grave invalidità in Italia e in tutti i paesi industrializzati. Eppure, in un caso su tre potrebbero essere evitate – sottolinea la presidente di ALT, Lidia Rota Vender.


L’evento correrà sul web e lungo tutto lo stivale, a partire da Milano, Como, Brescia, Verona, Padova, Bologna, Ferrara per arrivare fino a Bari e Palermo. In particolare l’Arena Civica di Milano, con il sostegno del CSI, Centro Sportivo Italiano, il patrocinio del CONI, ospiterà 350 ragazzi delle scuole del capoluogo lombardo per una mattinata di giochi a squadre, per coinvolgere  in un percorso di salute ed energia anche i più piccoli, perché portino con sé le buone abitudini anche nell’età adulta e investano sul proprio benessere.
Il messaggio anti-pigrizia ha trovato un generoso alleato anche in Bracca Acque Minerali – gruppo bergamasco leader nella produzione di acque minerali – e arriverà sulle tavole degli italiani grazie alla speciale retroetichetta dedicata ad ALT. Un milione di retro etichette, per tutto il mese di aprile, circoleranno nei vari formati delle bottiglie dell’Acqua Bracca per contribuire a promuovere scelte di salute.

 

PER PARTECIPARE
Vinci la pigrizia con l’hashtag #ALTpigrizia
Un autoscatto, 140 caratteri ed un # per sfidare la pigrizia. ALT, Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari, invita ad immortalarsi in uno scatto selfie per dire  “basta pigrizia”.
Sono moltissime le persone che dal 2014 hanno già detto no alla pigrizia, partecipando alla campagna benefica firmata #ALTpigrizia, pubblicando tutti i giorni le proprie selfie su Instagram, Twitter e Facebook con l’hashtag #ALTpigrizia!
Sulla home del sito altpigrizia.org si trovano le immagini della campagna, che ha l’obiettivo di correggere abitudini di vita pericolose in uno stile di vita più sano. Dire alt alla pigrizia non è semplice e ALT ha deciso di rendere protagoniste le persone coinvolgendole, ogni giorno, a ricordarsi l’importanza di combatterla.
Obiettivo della campagna #altpigrizia è di spingere giovani e meno giovani a riconoscere e sconfiggere i nemici della salute, la squadra di complici che causa malattie cardiovascolari da trombosi e che ha come caposquadra proprio la pigrizia!

 

SITI UTILI
www.trombosi.org

www.giornatatrombosi.org

www.altpigrizia.org

https://www.facebook.com/pages/ALT-Onlus/214054660366

https://twitter.com/ALTOnlus

https://www.youtube.com/user/ALTonlus


CONTATTI
Ufficio stampa ALT, Associazione Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari Onlus
Isabella Melchionda Tel. +39 02 58 32 50 28 comunicazione@trombosi.org

Claudia Rota  Tel. 348.5100463 claudia.rota@dscitalia.net

 


ALT – Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari – Onlus è un’Associazione libera, indipendente e senza fini di lucro. Dal 1987 è impegnata a livello nazionale nella prevenzione delle malattie cardiovascolari da Trombosi – Infarto cardiaco, Ictus cerebrale, Embolia Polmonare, Trombosi arteriosa e venosa -, nel sostegno finanziario alla ricerca scientifica interdisciplinare e nella specializzazione di giovani medici e infermieri. Realizza campagne educative mirate a combattere i principali fattori di rischio e a creare consapevolezza sui sintomi precoci delle malattie che la Trombosi determina. Dal 1995 rappresenta l’Italia in EHN, network europeo di 31 associazioni e fondazioni dedicate alla prevenzione delle malattie cardiovascolari.
Per informazioni: www.trombosi.org ɪ Tel. +39. 02.58.23.50.28 ɪ email alt@trombosi.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: