Cresce la presenza delle imprese…

Il prossimo 8 e 9 Ottobre…

Cancro: il caso più antico mai t…

Scoperto il più antico ca…

Epilessia, scoperta cura genica…

[caption id="attachme…

Patologie cardiache: un amminoac…

Un molecola "sentinella" …

Alternativa alla sperimentazione…

La legislazione europea l…

Interazioni geni - ambiente: equ…

[caption id="attachment_1…

Aglio: ricerca danese ne spiega …

Stop alle infezioni grazi…

Il funzionamento degli enzimi: t…

Il nostro mondo è unico i…

Alzheimer: test precode DNA per …

Un test tanto precoce del…

VP882, il virus killer perfetto …

Una spia insospettabile i…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Autismo: i bimbi vanno osservati per carpire segni di vulnerabilità

“Il bambino sorride a 4 mesi? Tra i due e i sei mesi segue con gli occhi gli oggetti o le persone?


A un anno di vita riesce a condividere un’esperienza rispetto a un gioco, un oggetto o un soggetto (attenzione congiunta)? Riconosce l’odore della madre, gradisce il tono della sua voce? Basta osservare i neonati per coglierne i segnali precoci di una possibile vulnerabilita'”.autismo A dare una risposta alle domande sara’ Stella Acquarone, direttrice del Parent Infant Clinic e della School of Infant Mental Health di Londra, in occasione del seminario internazionale dell’Istituto di Ortofonologia (Ido). In tale occasione verra’ presentata la ‘Pre-autistic Behaviour Scale’: uno strumento che la specialista utilizza da 30 anni per valutare nei minori dai 0 ai 4 anni i primi segni dei disturbi dello spettro autistico.

L’evento avra’ luogo a Roma, il 21 e 22 marzo, nell’Aula magna dell’Istituto comprensivo Regina Elena, in via Puglie 4a, dalle 9 alle 18. Verranno mostrati anche video e foto relativi ai casi clinici (a 6 mesi di eta’, a 18 mesi e a 24 mesi), prima e dopo l’intervento precoce.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x