Più grassi nella dieta, meno zuc…

Una dieta ad alto contenu…

Nuovo Test per l'HIV che si cons…

Potrebbe essere una soluz…

Imaging cerebrale per predire il…

L'imaging cerebrale potre…

27 novembre 2010 GIORNATA NAZION…

Appuntamento nelle Strutt…

Malattie infettive: da oggi i me…

Riuniti in questi giorni …

Il caffè riduce il rischio di ca…

Bere molte tazzine di caf…

Disturbi cerebrali vanno riesami…

I disturbi cerebrali, com…

Cheratoplastica ottimale anche i…

E' arrivata anche in Ital…

29 ottobre 2011: Giornata Mondia…

Presentati a Roma i ris…

Test genetici fai-da-te: poco af…

Tendono a dare un'indicaz…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cereali, verdure e frutta: la corretta alimentazione per prevenire molte patologie. E per chi mangia gluten-free?

scharIl 7 aprile si celebra come ogni anno la Giornata Mondiale della Salute; una buona occasione per parlare di prevenzione e di un fattore molto importante e facilmente controllabile: l’alimentazione. Quali sono le linee guida da seguire? E valgono per tutti?

Per garantire la propria salute, basterebbe seguire due precetti alimentari:

  • Privilegiare il consumo di cereali (pane, pasta, riso, ecc.) e vegetali: in particolare consumare diverse varietà di frutta e verdura, che contengono vitamine, minerali e antiossidanti.
  • Bere moderatamente: il consumo di alcolici dovrebbe limitarsi a uno o due bicchieri al giorno.

Considerando il ruolo rivestito dai cereali, è inevitabile chiedersi se il suggerimento abbia valore universale: vale cioè anche per chi segue una dieta senza glutine?

In realtà non esiste alcun impedimento a seguire uno stile alimentare ideale per chi è costretto o preferisce mangiare gluten-free: frutta e verdura sono un’ottima assicurazione sulla vita e gli alimenti senza glutine in commercio sono prodotti con cereali altrettanto validi per la prevenzione! Anzi, studi recenti hanno provato il valore protettivo dei cereali integrali: pare infatti che consumarli periodicamente si traduca in una diminuzione del rischio di cardiopatie coronariche, infarto e diabete di tipo II (www.eufic.org/article/it/artid/potenza-alimenti-integrali/).

Interessante la piramide a spicchi verticali recentemente pubblicata sul sito dell’AIRC, (l’Associazione Italiana per Ricerca sul Cancro (www.airc.it/prevenzione-del-tumore/piramide-alimentare.asp#ARANCIO) che spiega non solo quali sono gli alimenti da preferire, ma sottolinea anche l’importanza della varietà.

Se avete dei dubbi non esitate a chiedere al vostro medico ulteriori indicazioni; e se volete saperne di più sull’alimentazione senza glutine visitate il sito www.drschaer-institute.com/it/aree-cliniche/celiachia/guidelines/alimentazione-senza-glutine/

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi