Sindrome di Barth riprodotta su …

Per la prima volta è stat…

Linee Guida ESPID per la polmoni…

Società Europea di Infe…

Tumori: PSA non sempre e' test a…

L'esame del PSA (antigene…

Un trapianto di polmoni con una …

Al Policlinico di Milano…

Tumori: scoperto il fingerprint …

Indipendentemente dal lor…

Alzheimer: tre nuovi biomarker p…

Per la malattia di Alzhei…

Ricercatori fanno luce sulle imp…

[caption id="attachment_7…

La musica del cervello, italiani…

[caption id="attachment_1…

Il DNA del merluzzo svela i segr…

Sequenziando il genoma de…

Decadimento muscolare: scoperta …

[caption id="attachment_6…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cereali, verdure e frutta: la corretta alimentazione per prevenire molte patologie. E per chi mangia gluten-free?

scharIl 7 aprile si celebra come ogni anno la Giornata Mondiale della Salute; una buona occasione per parlare di prevenzione e di un fattore molto importante e facilmente controllabile: l’alimentazione. Quali sono le linee guida da seguire? E valgono per tutti?

Per garantire la propria salute, basterebbe seguire due precetti alimentari:

  • Privilegiare il consumo di cereali (pane, pasta, riso, ecc.) e vegetali: in particolare consumare diverse varietà di frutta e verdura, che contengono vitamine, minerali e antiossidanti.
  • Bere moderatamente: il consumo di alcolici dovrebbe limitarsi a uno o due bicchieri al giorno.

Considerando il ruolo rivestito dai cereali, è inevitabile chiedersi se il suggerimento abbia valore universale: vale cioè anche per chi segue una dieta senza glutine?

In realtà non esiste alcun impedimento a seguire uno stile alimentare ideale per chi è costretto o preferisce mangiare gluten-free: frutta e verdura sono un’ottima assicurazione sulla vita e gli alimenti senza glutine in commercio sono prodotti con cereali altrettanto validi per la prevenzione! Anzi, studi recenti hanno provato il valore protettivo dei cereali integrali: pare infatti che consumarli periodicamente si traduca in una diminuzione del rischio di cardiopatie coronariche, infarto e diabete di tipo II (www.eufic.org/article/it/artid/potenza-alimenti-integrali/).

Interessante la piramide a spicchi verticali recentemente pubblicata sul sito dell’AIRC, (l’Associazione Italiana per Ricerca sul Cancro (www.airc.it/prevenzione-del-tumore/piramide-alimentare.asp#ARANCIO) che spiega non solo quali sono gli alimenti da preferire, ma sottolinea anche l’importanza della varietà.

Se avete dei dubbi non esitate a chiedere al vostro medico ulteriori indicazioni; e se volete saperne di più sull’alimentazione senza glutine visitate il sito www.drschaer-institute.com/it/aree-cliniche/celiachia/guidelines/alimentazione-senza-glutine/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: