Influenza A: statine attenuano g…

Un nuovo studio Usa sugge…

HIV: si chiarisce una differenza…

[caption id="attachment_9…

Piastrine sintetiche per fermare…

Piatrine sintetiche in gr…

24 Marzo 2013 Giornata Mondiale …

Il ritorno della tubercol…

Un collegamento genetico tra dol…

[caption id="attachment_2…

Sedentarietà: gli esperti FMSI c…

Fare riconoscere al minis…

Attività subacquea, empowerment …

Si tiene a Numana, dal 28…

Tumore al seno: scoperto interru…

[caption id="attachment_8…

Colesterolo: lo degrada un actin…

[caption id="attachment_7…

Donne in menopausa: attenzione a…

Le donne in menopausa con…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Farmaco anticolesterolo con la stessa dinamica della marijuana

Un farmaco, comunemente usato come anticolesterolo ha una duplice funzione: stimola gli stessi recettori che vengono interessati dal Tetraidrocannabinolo (Thc) il principio attivo della cannabis.


A scoprirlo un gruppo di ricercatori della School of Life Sciences della University of Nottingham Medical School nel Regno Unito che hanno pubblicato i risultati delle loro ricerche nella rivista The Faseb Journal.colesterolo IL farmaco in questione e’ il fenofibrato, e, secondo i ricercatori, proprio questa sua caratteristica lo puo’ rendere come il padre di una nuova classe di farmaci utili a contrastare diverse patologie, come il dolore, la stimolazione dell’appetito, la nausea, e diverse condizioni psichiatriche e neurologiche.

”Il nostro studio – spiega uno dei principali autori della ricerca, Richard Priestley – mira a fornire le basi per la ricerca di nuovi farmaci adatti a questi recettori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi