Nascituri pretermine a rischio a…

I bambini che sono nati p…

Telethon individua terapia farma…

Il gruppo di ricerca…

Toxoplasma: le strategie biochim…

[caption id="attachment_1…

Colesterolo e infertilità: una m…

Una mutazione del gene ch…

La FDA approva il primo farmaco …

La Food and Drug Administ…

Ipertrigliceridemia: alla base u…

[caption id="attachment_8…

Mens sana in corpore senza fumo:…

Roma, 13 marzo 2014 – Sem…

Gestione del dolore, istruzioni …

 La guerra contro la soff…

Disturbi alimentari: le dimensio…

La dimensione di alc…

Ferite difficili: sostituti cuta…

Incoraggianti prospettive…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Farmaco anticolesterolo con la stessa dinamica della marijuana

Un farmaco, comunemente usato come anticolesterolo ha una duplice funzione: stimola gli stessi recettori che vengono interessati dal Tetraidrocannabinolo (Thc) il principio attivo della cannabis.


A scoprirlo un gruppo di ricercatori della School of Life Sciences della University of Nottingham Medical School nel Regno Unito che hanno pubblicato i risultati delle loro ricerche nella rivista The Faseb Journal.colesterolo IL farmaco in questione e’ il fenofibrato, e, secondo i ricercatori, proprio questa sua caratteristica lo puo’ rendere come il padre di una nuova classe di farmaci utili a contrastare diverse patologie, come il dolore, la stimolazione dell’appetito, la nausea, e diverse condizioni psichiatriche e neurologiche.

”Il nostro studio – spiega uno dei principali autori della ricerca, Richard Priestley – mira a fornire le basi per la ricerca di nuovi farmaci adatti a questi recettori”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!