Parkinson: individuata una nuova…

Una nuova forma del morbo…

Abiraterone acetato: aumenta sig…

[caption id="attachme…

Tumori del sangue: tre geni deci…

TP53, RUNX1 e ASXL1 son…

Morbo di Crohn: due geni alterat…

Una chiave genetica all'o…

L'estate è la stagione della fer…

E' l'estate il periodo …

Malattie gastroenterologiche: l'…

L'estate e' la stagione p…

Poliartrite reumatoide: fattore …

Le giovani donne colpite …

Impulsi ad ultrasuoni a bassa in…

Impulsi a ultrasuoni a b…

una nuova e concreta prospettiva…

[caption id="attachment_5…

Malattia di Crohn: svolta determ…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Linfoma a basso grado di malignità: presentati nuovi farmaci al Gemelli

“Nuovi farmaci nel trattamento dei linfomi a basso grado di malignita'” e’ il tema del convegno promosso dal Professor Valerio De Stefano, Direttore della Cattedra di Ematologia dell’Universita’ Cattolica – Policlinico “Agostino Gemelli” di Roma, e che si svolgera’ mercoledi’ 6 maggio presso l’Aula Brasca del Policlinico dalle ore 9.00 alle 18.00.


Presidenti del Corso i Dottori Luca Laurenti e Stefan Hohaus, dell’Istituto di Ematologia della Cattolica. Obiettivo del meeting scientifico e’ di illustrare l’applicazione delle nuove molecole alle malattie linfoproliferative croniche, che fino a pochi anni fa disponevano di una conoscenza terapeutica ridotta, e oggi grazie alle nuove competenze biologiche possono beneficiare di farmaci innovativi.     “Negli ultimi anni si sta assistendo ad un cambio epocale riguardo le nozioni biologiche e gli sviluppi medici nell’ambito delle malattie linfoproliferative – spiegano gli ematologi del Gemelli Laurenti e Hohaus -.

Certo e’ che oggi queste patologie devono essere gestite da professionisti che abbiano chiare le innumerevoli opzioni terapeutiche, e sappiano allo stesso tempo gestire nuove complicanze che possono sorgere. Il Corso e’ stato inserito nel Piano Formativo 2015 per la Formazione Continua in Medicina (ECM), ottenendo 9,4 di crediti.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi