I risultati di un’analisi combin…

Presentati al 49° Congres…

Sindrome da fatica cronica: non …

Prendere la vita con più …

Studi sul gene del linguaggio sv…

Una nuova ricerca mostra …

Sclerosi Laterale Amiotrofica: s…

La capacita' di una prote…

Dopo l'infarto: la mancata riabi…

[caption id="attachment_1…

MEDICINE TRADIZIONALI, COMPLEMEN…

Sen. Romani, VicePresiden…

Tumore alla prostata: a Saviglia…

[caption id="attachment_6…

Integratori di Selenio: non abus…

Anche se l'aggiunta di se…

LA COMMISSIONE EUROPEA CONCEDE L…

– Vemlidy® è il primo nuo…

Tumore al seno: un test genomico…

La diagnosi, già in uso i…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

#Gyneconetmeeting: Quello che le donne non dicono: una nuova intesa tra ginecologo e paziente 25-26 Novembre 2016

Auditorium Fidia Farmaceutici
Via Ponte della Fabbrica, 3/A
Abano Terme (PD)
 

Abano Terme, 22 novembre 2016 – Disturbi della sfera intima femminile, novità terapeutiche e strategie per promuovere il dialogo ginecologo-paziente. Questi i temi al centro del convegno Gyneconet Meeting “Quello che le donne non dicono: una nuova intesa tra ginecologo e paziente” promosso da Fidia Farmaceutici, in programma il prossimo 25-26 Novembre ad Abano Terme (Fidia Auditorium, Via Ponte della Fabbrica, 3/A).

fidia L’obiettivo dell’incontro è di sensibilizzare i professionisti della salute femminile sull’importanza di creare un rapporto fondato sul dialogo con la paziente, al fine di individuare precocemente disturbi e patologie che, pur non riducendo la sopravvivenza, hanno un notevole impatto sulla qualità di vita della donna.

Tra i disturbi maggiormente rilevati, che influenzano il benessere psico-fisico e la sfera intima e sessuale, vi sono secchezza vaginale, dolore durante i rapporti, specie in seguito all’espletamento del parto, incontinenza urinaria, insonnia e problemi della sfera sessuale.

Particolare attenzione sarà riservata ai disturbi delle donne nel postparto e in menopausa, dall’insonnia alla secchezza vaginale. Le alterazioni del sonno in menopausa sono disturbi ancora poco indagati, ma data la loro frequenza – riguardano il 25-50% delle donne [Freeman EW Menopause 2015] – e pesantezza dell’impatto sulla qualità di vita, sono meritevoli di una maggiore attenzione diagnostica, anche da parte dello stesso ginecologo. 

La secchezza vaginale è tra i disturbi intimi più frequenti in menopausa, infatti colpisce 1 donna su 2 [Nappi RE Maturitas 2016] , ma risulta ancora sotto diagnosticata. Se si considera che più del 60% delle donne  in menopausa sono sessualmente attive [Palma F. Maturitas 2016] , diventa quindi ancora più importante riuscire ad individuare un trattamento precoce ed efficace.

 Partendo quindi da un inquadramento fisio-patologico dei disturbi e delle novità terapeutiche in area ginecologica, la due giorni dedicata agli esperti di salute femminile si propone di offrire un momento di dibattito e confronto su modelli e strumenti atti a instaurare una comunicazione efficace medico-paziente, al fine di individuare il percorso terapeutico più efficace. 

Sarà possibile seguire il dibattito live tramite Twitter con hashtag #gyneconetmeeting

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: