Il paradosso dei generici: “Mi h…

Applicare il meccanismo d…

Mylan supporta il progetto dell'…

Milano, 18 Dicembre 2012 …

Terapia del dolore, per la prima…

Chieti - 6 settembre 2013…

Test rapido per diagnosticare l'…

Sviluppato un nuovo appro…

L'evoluzione della dieta nell'uo…

Alcune tracce di Dna di b…

Contenzioso medico-legale in cre…

Esperti riuniti a Bentivo…

Le piastrine contribuiscono all'…

La stragrande maggioranza…

Salute del pancreas: possibile e…

Presto potrebbe essere po…

Tecnoassistenza: Italia Longeva …

Roma, 03 Luglio 2014 –Se …

NienteMale Junior: formare i ped…

Con le tappe di Milano (1…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

‘Codice a barre’ o rughe verticali sulle labbra. Nuova opzione per ‘spianarle’

 

Una tecnica per vincere la battaglia contro le rughe verticali vicine alla bocca – o codice a barre –senza essere costretti a subire interventi invasivi o di breve durata. Stiamo parlando della vestibolarizzazione dentale, una strategia elaborata dal Dottor Bahri Adis, specialista in Implantologia e Parodontologia a Milano, che consente di spianare le fastidiose grinzette verticali e di aumentare il volume delle labbra fino al 30%.

La tecnica si basa sull’applicazione di faccette in ceramica pura o, nel caso il paziente sia edentulo, sull’implantologia fissa.


Per soggetti dai 18 anni in su, l’inserimento di faccette consente di sfoggiare un bel sorriso in sole due sedute, modificando la posizione dei denti e il loro colore che acquista in luminosità. Inoltre le faccette fungono da sostegno alla muscolatura delle guance e delle labbra che col passare del tempo perde la sua tonicità, spianando in tal maniera le piccole rughe disposte “a raggiera” attorno alla bocca e generando un aumento di volume delle labbra.

Anche i pazienti totalmente privi di denti possono beneficiare di tali risultati con l’implantologia fissa che ha il pregio di ristabilire in 4 o 5 sedute l’integrità funzionale di una corretta masticazione.

Il fattore estetico gioca un ruolo fondamentale dal momento che le corone in zirconio ceramica, lungi dall’apparire false, devono rispondere al canone della naturalezza: in altre parole, devono sembrare denti “vivi”. Inoltre, anche in questo caso, agendo sulla sola posizione dentale si offre un sostegno alla muscolatura per eliminare le antiestetiche rughe verticali e donare turgore alle labbra.

Per garantire un ottimo risultato, il Dottor Adis sottolinea che fondamentale è “non solo la preparazione teorico-scientifica o il continuo aggiornamento del professionista ma anche la sua personale sensibilità estetica, dal momento che anche le faccette e le corone devono rispondere al canone della bellezza, basato sul rapporto esteticamente piacevole fra le varie parti e sull’armonia”.



0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x