Istituto Tumori: trapianto stami…

[caption id="attachment_6…

Fibromialgia: affligge 290.000 l…

“Perché si diventa fibrom…

Ossido di azoto, NO sintasi e re…

[caption id="attachment_2…

Tumori del rene: stop al fumo pe…

Il fumo è uno dei più im…

Colite ulcerosa: per i 90.000 it…

[caption id="attachment_1…

Le nuove frontiere della Radiote…

Se ne parla oggi a Roma n…

Alzheimer: ricerca in essere, pr…

Benché la scienza abb…

Melanoma: per la corretta diagno…

Troppi nei sospetti vengo…

Ricerca Telethon: scoperto il ge…

I ricercatori del Diparti…

La proteina p53 ha un ruolo impo…

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Degenerazione maculare: il fumo tra i principali imputati negli over 60

degenerazione maculare

Il fumo negli occhi non e’ solo una canzone o una tattica per distrarre l’avversario. Stando a quanto affermano gli scienziati dell’Universita’ della California, nuvole e spirali che si liberano dalla combustione delle sigarette sono tra le maggiori colpevoli della degenerazione maculare nella terza eta’, una delle prime cause di cecita’ nel mondo occidentale.

Il nuovo anno potrebbe essere dunque un buon momento per smettere, dato che secondo quanto scrivono i ricercatori sull’American Journal of Ophthalmology gli occhi delle donne che fumano si ammalano l’11% in piu’ e dopo gli ’80 il rischio e’ 5,5 volte maggiore. I rischi? La degenerazione maculare consiste in un danno della macula, centro della retina, che finisce per offuscare la vista, impedendo la lettura, la guida o la visione con poca luce.

Archivi