Canagliflozin ottiene parere pos…

Beerse, Belgio, 20 settte…

Alimentazione in gravidanza: noc…

I bambini hanno un rischi…

Giornata mondiale dell'autismo: …

''Gli autistici sono per…

Tumori: scoperto ruolo cruciale …

Potrebbe essere una scope…

La cura del diabete con le stami…

Staminali come fabbr…

AboutPharma Digital Awards 2014:…

Premiata per la categoria…

La Società Italiana di Pediatria…

Secondo la SIPPS la propo…

Carcinoma mammario: un nuovo tra…

Risultati positivi per lo…

L'accesso alle cure palliative e…

PROSPETTIVE E IMPATTO D…

A/H1N1: da novembre il vaccino

[caption id="attachme…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

HIV: una molecola permette di proteggere l’ingresso del virus attraverso le mucose

Poste le basi per lo sviluppo di nuovi farmaci antivirali ad uso topico. Depositata domanda di brevetto europeo.

Uno studio nato da una collaborazione tra Università degli Studi di Milano (Anna Bernardi, Mario Clerici) con il CSIC di Siviglia (Javier Rojo) e l’IBS di Grenoble (Franck Fieschi), descrive una molecola che blocca la trasmissione del virus HIV a livello mucosale, impedendo l’infezione.
L’ingresso di HIV attraverso le mucose e nel sistema immunitario avviene mediante il riconoscimento di alcuni carboidrati presenti sulla superficie del virus da parte di una proteina recettore, detta DC-SIGN, presente nelle cellule dendritiche del sistema immunitario ospite.

Queste cellule funzionano normalmente da sentinella, catturando e distruggendo i microorganismi che penetrano attraverso le mucose. Tuttavia, quando DC-SIGN si lega ad HIV, invece di distruggerlo lo trasporta attraverso il corpo, e promuove cosi’ l’infezione.

La molecola descritta nel lavoro è stata ideata per mimare gli zuccheri alla superficie del virus e bloccare DC-SIGN, impedendole di trasportare il virus.
I risultati preliminari indicano una buona efficienza contro ceppi virali diversi e pongono le basi per lo sviluppo ed ottimizzazione di nuovi farmaci antivirali ad uso topico.

Sull’uso della molecola contro l’infezione da HIV è stata depositata una domanda di brevetto europeo da Università degli Studi di Milano, CSIC di Siviglia e IBS di Grenoble.
I risultati preliminari dello studio sono stati pubblicati in questi giorni dall’ACS Chemical Biology.

Ufficio Stampa Università degli Studi di Milano
Anna Cavagna
Glenda Mereghetti
Tel.: +39.02.50312983
Fax.: +39.02.50312025
E-mail: ufficio.stampa [AT] unimi.it

Anna Bernardi
Università degli Studi di Milano
Dipartimento di Chimica Organica e Industriale
Tel.: +39.02.50314092
Fax.: +39.02.50314072

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi