L'identikit genetico del gliobla…

[caption id="attachme…

Scienziati 'identificano' le for…

[caption id="attachment_6…

Botox: presto potrebbe essere vi…

Primi test clinici confer…

TRAPIANTI: UNA SOLA CORNEA INTER…

[caption id="attachment_7…

Lo sviluppo di testicoli si stud…

[caption id="attachment_8…

Tumore al seno: anche prima dei …

Una nuova analisi condott…

Sclerosi multipla: si fa avanti …

[caption id="attachment_6…

Le nuove frontiere della Radiote…

Se ne parla oggi a Roma n…

Epilessia, scoperta cura genica…

[caption id="attachme…

Anoressia: avanzano nuove ipotes…

Dal lavoro scientifico di…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Discheratosi congenita: riprogrammate cellule che rallentano invecchiamento

Telomerasi

Un’equipe di ricercatori Usa e’ riuscito a riprogrammare geneticamente le cellule di alcuni pazienti affetti da una rara malattia degenerativa ricostruendo i telomeri, la parte finale dei cromosomi che previene l’invecchiamento cellulare.

Lo studio, coordinato dal Dr. Suneet Agarwal dell’Ospedale pediatrico di Boston, e’ stato pubblicato su Nature.


I ricercatori hanno prelevate cellule epiteliali della pelle di tre pazienti affetti da ‘discheratosi congenita’ (o sindrome di Zinsser-Cole-Engman), una malattia che distrugge i telomeri e causa un invecchiamento precoce, e le hanno riprogrammate mutandole in cellule staminali capaci di riattivare la telomerasi. Quest’ultimo e’ l’enzima che permette di ricostruire i telomeri persi nell’attivita’ di duplicazione cellulare, in modo da mantenere integri i cromosomi. Una volta che i telomeri si esauriscono – naturalmente o piu’ rapidamente nelle persone affette da discheratosi – le cellule muiono. Lo studio, secondo gli autori, apre la strada alla popssibilita’ di sviluppare farmaci per conservare i propri telomeri, prolungando la vita.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!