L'ottava Giornata Mondiale contr…

Per l'ottava Giornata Mon…

Inaspettata efficacia di un anti…

L'antidepressivo, noto c…

Gli antibiotici espongono alle i…

L’uso di antibiotici pu…

Malattie Mentali: occorre metter…

A Milano la prima tappa d…

La FDA approva il primo farmaco …

La Food and Drug Administ…

Rapamicina: ecco come rallenta l…

Scienziati dell'Univers…

Parere positivo del CHMP per sim…

BEERSE, BELGIO – 24 marzo…

Cancro al seno nelle giovani don…

Il cancro al seno nelle d…

La diagnosi prenatale non-invasi…

A WORKFLOW FOR THE ISOLAT…

Pediatria: esame del sangue rile…

Sviluppato un test che pe…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Alzheimer: terapia a base di anticorpi ‘confina’ danni malattia

Una terapia che usa i naturali anticorpi prodotti dal corpo umano riduce la perdita di volume del cervello causata dall’Alzheimer. Lo hanno scoperto i ricercatori del NewYork-Presbyterian Hospital in uno studio presentato al meeting dell’American Academy of Neurology. I risultati si riferiscono a uno studio di fase 2 che ha comportato la somministrazione per endovena a 20 pazienti di immunoglobulina umana (Igiv) una o due volte al mese per un anno e mezzo.

Uno studio del cervello con la risonanza magnetica ha mostrato alla fine dello studio che l’atrofia dei soggetti trattati si era fermata all’1,6 per cento contro il 2,2 per cento del gruppo di controllo. Lo studio ha anche mostrato che nei soggetti trattati non c’era la perdita di capacita’ che si e’ riscontrata negli altri. Attualmente e’ in atto uno studio di fase 3, su una platea piu’ vasta di pazienti, sempre coordinato dall’istituto americano

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x