Sodio e vita sedentaria: ecco i …

Negli anziani di età comp…

Tumore al seno: 500 mila le donn…

Nel nostro Paese vivono p…

SItI e Sanofi Pasteur MSD: partn…

Due giorni di formazion…

Cellule staminali in grado di pr…

Pronte le prime cellule s…

[4.SIN] Epilessia

Prof. Umberto Aguglia, Co…

Epatite C: trovato un nuovo pote…

[caption id="attachment_6…

DAI POMODORI ITALIANI UNA PILLOL…

[caption id="attachment_9…

Insufficienza cardiaca: la cura …

I ricercatori guidati del…

Ebola: America vicina ad un rime…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Uno spray genetico contro un virus respiratorio

RSV

Creato uno spray genetico che blocca un virus respiratorio molto comune, il principale responsabile delle ospedalizzazioni in eta’ neonatale, il virus respiratorio sinciziale (RSV) che e’ pericoloso anche per pazienti in cura con terapie immunosoppressive. Lo spray, e’ spiegato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, contiene un ‘silenziatore genetico’, ovvero una molecola che spegne un gene preciso, in questo caso un gene del virus. Lo spray e’ stato testato contro placebo su quasi 100 adulti da John DeVincenzo dell’Universita’ del Tennessee a Memphis.

I silenziatori genetici sono dei frammenti di acido nucleico (come piccoli pezzetti di Rna, che e’ il ‘cugino’ del Dna) chiamati piccoli Rna a interferenza (iRna), che hanno una sequenza complementare a quella di un gene. Questo permette loro di ‘appiccicarsi’ al gene e spegnerlo. Gli esperti hanno dato lo spray a meta’ campione, agli altri placebo. Dopo alcune dosi hanno infettato col virus tutto il campione: solo il 44% degli adulti trattati hanno preso l’infezione, contro il 71% del gruppo placebo, dimostrando che il silenziatore genetico funziona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi