Carcinoma polmonare: Afatinib tr…

Afatinib (BIBW 2992*), in…

Malattie muscolo-scheletriche pe…

Le patologie di natura mu…

Cellule staminali prelevate dal …

Cellule staminali pre…

Statine: secondo gli esperti fan…

Ci sono prove schiacciant…

Confermata maggiore efficacia de…

Pubblicati su The Lancet,…

Per riparare vasi sanguigni l'ok…

[caption id="attachment_8…

Cancro alla prostata: il sesso f…

Gli uomini che hanno avut…

Merck Serono ha presentato la do…

L’estensione dell’indi…

Olio extravergine di oliva: alle…

[caption id="attachment_7…

Invecchiamento precoce causerebb…

- L'acceleramento dell'in…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Il futuro antivirale e’ nei veicoli d’oro con le nanoparticelle

Per combattere l’influenza, da quella stagionale alle pandemie come quella del virus suino, in futuro si potrebbe rilasciare un farmaco innovativo direttamente nelle cellule virali attraverso delle nanoparticelle d’oro. La strategia e’ stata messa a punto da un gruppo di ricercatori statunitensi, e lo studio e’ pubblicato dalla rivista ‘Pnas’. La molecola utilizzata per combattere il virus e’ un piccolo filamento di Rna, che suscita una forte risposta immunitaria nei confronti dell’organismo infettante aumentando la produzione di interferone, una proteina che inibisce la replica del virus. Il problema di questo farmaco pero’ e’ che altamente instabile una volta rilasciato nelle cellule: per ovviare all’inconveniente i ricercatori hanno legato l’Rna a delle nanoparticelle d’oro. Negli studi in vitro questo ‘veicolo’ si e’ rivelato efficace nel trasportare il farmaco all’interno delle cellule, e ora i ricercatori stanno iniziando i test sugli animali. “Le particelle d’oro proteggono l’Rna dalla degradazione fino a che non arriva all’interno delle cellule – ha spiegato Paul Knight dell’Universita’ di Buffalo, uno degli autori – questo lavoro dimostra che aumentare la risposta immunitaria dell’organismo ospite potrebbe essere la chiave per la prossima generazione di antivirali”.

AGI – Salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi