Innovazione in campo nutrizional…

Il test genetico e l’inte…

Diabete: quali sono i legami con…

Ci sarebbe un legame tra …

Arriva il contraccettivo dei cin…

[caption id="attachment_8…

Il meccanismo che decide la fine…

I ricercatori del Sanford…

Carenza di ferro e anemia: nel m…

Diete sbagliate e disturb…

Il colore dei capelli 'estratto'…

E' possibile grazie all'i…

Il Consiglio di Stato conferma c…

Roma, 11 marzo 2013 - “Fa…

Cervello: la precarietà della ma…

L'instabilita' della …

Quando il dentista è in vacanza …

Dal dottor Marco Turc…

Scoprire e trattare l’intolleran…

Milano, 16 dicembre 2013 …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Medicina rigenerativa: ricreata proteina artificiale per riparare danni ai muscoli

diagramma fibre muscolari

Ricercatori americani hanno gettato le base per costruire i ‘muscoli artificiali’ creando una molecola sintetica che imita le proprieta’ della proteina che conferisce elasticita’ e tenuta ai muscoli, la ‘titina’.

Secondo quanto riferito sulla rivista Nature, la proteina artificiale potrebbe servire piu’ verosibilmente come impalcatura biodegradabile per ricostruire muscoli danneggiati in futuro per creare dei veri e propri ‘muscoli ibridi’ meta’ artificiali e meta’ veri.

La ricerca e’ stata condotta da Dan Dudek quando lavorava presso la University of British Columbia.

Quando i muscoli si lesionano in modo marcato le fibre muscolari ‘recise’ non riescono a ricongiungersi l’un l’altra perche’ c’e’ un gap troppo ampio tra loro. Iniettare nella lesione un’impalcatura artificiale biodegradabile come quella creata da Dudek potrebbe fornire un ponte temporaneo per rimarginare la ‘ferita’ del muscolo.

Gli ingegneri hanno anche studiato a livello molecolare le proprieta’ nanomeccaniche della proteina sintetica e poi hanno creato una ‘rete’ di queste proteine, una sorta di matrice. Ne hanno dimostrato cosi’ le spiccate proprieta’ elastiche, la resistenza e la resilienza (capacita’ di reagire agli stress meccanici) della molecola, le cui proprieta’ elastiche possono anche essere modificate a piacimento a seconda del tipo di muscolo su cui dovra’ essere usata. (ANSA).

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!