Diabete: l'aumento di acidi gras…

I pazienti affetti da dia…

La chirurgia tra tecniche sempre…

Centinaia di chirurghi da…

Spondiloartriti: 7 diagnosi su 1…

Ben 7 pazienti su 10 …

Sedano e prezzemolo possono arre…

Una sostanza contenuta ne…

Diabete. Rischio di fallimento p…

Quale assistenza per il d…

Rene policistico: ridotti i casi…

I pazienti affetti da ma…

Termalismo: a Monfalcone gocce d…

Le rinnovate Terme Roma…

Infezioni polmonari: esperto con…

Asciugare il bucato in ca…

Tumore al cervello: scoperta la …

[caption id="attachment_1…

L'importanza del medico di medic…

L’importanza del medico d…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Nuovo marker per individuare tempestivamente cancro ovarico

E’ presente nel 25% di tutte le pazienti con carcinoma ovarico e nel 60% delle donne affette da questo tipo di cancro e con storia familiare di neoplasia al seno e alle ovaie: scoperta da un gruppo di studiosi dell’Universita’ di Yale (New Haven, Connecticut) guidati da Frank Slack, la variante dell’oncogene KRAS potrebbe quindi essere considerata, spiegano gli studiosi, un nuovo marcatore genetico in grado di predire il rischio di sviluppare il cancro ovarico, una delle forme piu’ letali di cancro.

Contrariamente alle donne con mutazioni del gene BRCA che sviluppano un tumore ovarico in eta’ giovane, le donne con la variante KRAS tendono a sviluppare il cancro dopo la menopausa: ”Poiche’ il cancro ovarico e’ difficile da diagnosticare – scrivono gli autori in una nota – e quindi solitamente viene individuato in fase avanzata, e’ molto importante scovare nuovi marcatori di rischio”. Lo studio e’ stato pubblicato su Cancer Research.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!