Epilessia: ricerca italiana piu'…

[caption id="attachment…

Nefrologia: un italiano su 7 sof…

In Italia circa una perso…

E’ tempo di riconsiderare l’obbl…

“Le vaccinazioni sono uno…

La Federazione degli Ordini non …

Roma, 5 luglio 2013 - Dal…

Un vaccino che si mantenga stabi…

[caption id="attachment_6…

HIV: promettente gel che inibisc…

Un nuovo gel microbiocida…

“Un mare di bambini” - 70° Congr…

Allergie, infezioni respi…

Medicina rigenerativa: ricreata …

[caption id="attachment_7…

I batteri aiutano e proteggono i…

Un team di ricercatori da…

Virus da raffreddore apre nuove …

Gli scienziati potrebbero…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ricerca e comunicazione. UNAMSI e Novartis lanciano l’edizione 2010 del Premio Grande Ippocrate. Quest’anno anche sul web.

Segnalazioni anche attraverso Internet, Facebook, Linkedin e Twitter. La rete e il mondo del ‘web 2.0’ sono la novità della terza edizione del Premio, assegnato al ricercatore medico che ha dimostrato di saper coniugare l’attività scientifica con quella di divulgatore. Le candidature potranno essere proposte anche online, da università, centri di ricerca e giornalisti. Dovranno pervenire entro il 2 luglio 2010.

Milano, 11 giugno 2010

Forte dei consensi ottenuti nelle passate edizioni, il Premio Grande Ippocrate per il ricercatore medico dell’anno rinnova anche nel 2010 l’appuntamento con la comunità medico-scientifica e con i giornalisti italiani. Il premio, nato tre anni fa dalla collaborazione tra UNAMSI e Novartis, intende valorizzare quelle personalità del mondo della ricerca medica del nostro Paese che, oltre a eccellere nell’attività scientifica, dimostrano di saperne comunicare i risultati, favorendo la divulgazione al largo pubblico.

Il valore professionale dei premiati nelle due precedenti edizioni e la loro visibilità testimoniano la bontà della formula dell’iniziativa che, quest’anno, ha l’ambizione di coinvolgere una platea molto vasta di ‘addetti ai lavori’, come ricercatori, medici e giornalisti. Per la prima volta, infatti, la segnalazione dei candidati al Premio fa affidamento anche a Internet e ai social network.

Non saranno dunque solo esaminati i profili dei candidati proposti dall’UNAMSI e dai membri della giuria, ma verranno anche valutate le indicazioni che giungeranno online da università, istituti di ricerca e giornalisti. E per favorire ulteriormente la partecipazione si è deciso anche di mettere a frutto le potenzialità del ‘web 2.0’. Sono state così attivate tre pagine web, sui social network Facebook, Linkedin e Twitter, dove è possibile leggere tutte le informazioni che si riferiscono al Premio Grande Ippocrate e proporre direttamente i profili dei propri candidati, che dovranno pervenire alla segreteria entro il 2 luglio 2010.

Istituito nel 2008, il premio è stato ideato da UNAMSI, associazione che ha tra i suoi principali obiettivi la promozione della cultura medico – scientifica attraverso gli organi di stampa. “Il premio risponde alla crescente esigenza di un’informazione di qualità sui temi della salute, dei farmaci e delle patologie ed ha come fine ultimo l’intento di coinvolgere gli studiosi affinché individuino le modalità migliori per comunicare al grande pubblico temi complessi”, spiega Francesco Brancati, Presidente di UNAMSI.

Novartis Farma, che da tempo collabora con UNAMSI nella promozione della comunicazione scientifica, ha sostenuto con un contributo educazionale il Premio Grande Ippocrate. “Continuiamo a collaborare attivamente a questa iniziativa, perché siamo convinti ponga efficacemente l’accento su un’esigenza reale, che è quella di avvicinare sempre più il mondo medico scientifico alle attese dell’opinione pubblica. Saper divulgare in modo chiaro obiettivi ed esiti dell’attività di ricerca è un fattore di estrema importanza nell’ambito di un corretto rapporto tra medicina e pazienti”, afferma Angela Bianchi, Responsabile della Comunicazione del Gruppo Novartis.

Quest’anno la giuria è composta da: Achille Caputi, Professore del Dipartimento Clinico Sperimentale di Medicina e Farmacologia – Medicina e Chirurgia – dell’Università degli Studi di Messina, Leonardo Fabbri, Direttore della Clinica Malattie dell’Apparato Respiratorio dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Adriana Bazzi, inviato del Corriere della Sera, Francesco Brancati e Nicola Miglino, rispettivamente Presidente e Vice Presidente di UNAMSI e per Novartis Farma Angela Bianchi, Responsabile della Comunicazione del gruppo e Paola Castellani, Chief Scientific Officer, membri senza facoltà di voto.

Il premio sarà consegnato al vincitore da Bruno Pieroni, Presidente Onorario di UNAMSI nell’autunno di quest’anno.

Le prime due edizioni si sono concluse con l’assegnazione del riconoscimento rispettivamente a Elena Cattaneo, Ordinario della Facoltà di Farmacia e Direttore del Centro Ricerche sulle Cellule Staminali dell’Università degli Studi di Milano e a Ilaria Capua, Capo del Dipartimento di Virologia presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie.

Per maggiori informazioni sulle segnalazioni online è possibile consultare le pagine di Facebook, Linkedin e Twitter di “Premio Grande Ippocrate”.

Unamsi

UNAMSI, Unione Nazionale Medico Scientifica d’Informazione, è una libera associazione senza fini di lucro, costituita a Roma più di quarantacinque anni or sono, il 13 luglio 1957, per iniziativa del suo primo presidente, il Professor Carlo Guidetti, e del compianto Professor Umberto Massa. Nei suoi oltre 45 anni di attività ha contribuito con varie iniziative, in Italia e all’estero, alla diffusione dell’educazione sanitaria mediante convegni e articoli su quotidiani e periodici. Suo attuale presidente è il Dottor Francesco Brancati, collaboratore per l’agenzia ANSA. L’UNAMSI è la prima Associazione che in Italia si sia impegnata a trasmettere al pubblico le nozioni indispensabili per la tutela della salute individuale e collettiva, facendo sempre attenzione a non suscitare allarmi inutili o alimentare speranze ingiustificate e mettendo di volta in volta in luce i problemi più attuali e le idee migliori nei campi della prevenzione, della terapia e della riabilitazione. Ha ottenuto molti riconoscimenti fra i quali la medaglia d’oro di benemerenza della Sanità Pubblica, nonché la medaglia d’oro di benemerenza del Comune di Milano. All’UNAMSI aderiscono circa 80 giornalisti professionisti e medici pubblicisti specializzati in campo biomedico. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web www.unamsi.it.

Novartis

Novartis fornisce soluzioni terapeutiche in grado di far fronte alle esigenze, in continua evoluzione, dei pazienti e della società. Focalizzata interamente nell’area della salute, Novartis offre un portafoglio diversificato per meglio rispondere a queste esigenze: farmaci ad alto contenuto di innovazione, farmaci generici a costi competitivi, vaccini preventivi, dispositivi diagnostici e prodotti per automedicazione. Novartis è la sola azienda al mondo a detenere una leadership in tutte queste aree. Nel 2009, le attività del Gruppo hanno prodotto un fatturato di 44,3 miliardi di dollari, circa 7,5 miliardi dei quali sono stati investiti in Ricerca & Sviluppo. Con sede a Basilea, in Svizzera, Novartis conta circa 100.000 collaboratori, con filiali in oltre 140 Paesi del mondo. Ulteriori informazioni sono disponibili sui siti web www.novartis.it e www.novartis.com.

Per maggiori informazioni:

Rossana Bruno

Novartis Brand Communication Manager

Claudio Rossetti – Elisabetta Spinelli

Echo Comunicazione d’Impresa

Email: rossana.bruno@novartis.com Email: espinelli@echocom.it
Tel.: 347 8703671 Tel.: 02 62694736

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!