Cancro al seno: a buon punto pro…

Un progetto paneuropeo ch…

Fumo, una molecola che spegne il…

Smettere di fumare? Diffi…

Urologia: arriva in Italia il QP…

Si chiama ''Quick Prosta…

Arresti cardiaci: possibile prev…

Dal Portogallo arriva una…

Alcol e mal di testa: due geni d…

MILANO - E' colpa di due …

HPV: tre dosi di vaccino ancora …

Due dosi di vaccino contr…

A ottobre la Campagna Dolore Mis…

A partire da ottobre negl…

La FIMP: “Arriva l’estate! Genit…

Le ‘7 regole d'oro’ d…

Vaccino contro dipendenza da ero…

Alcuni ricercatori messic…

Carcinoma: descritti nuovi geni …

Un gruppo di scienziati d…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Per riparare il cuore, trasformazione fibroblasti in cardiomiociti

Roma, 6 ago – Trasformare i fibroblasti – particolari cellule strutturali compongono parte del tessuto cardiaco – in cardiomiociti, cioe’ nelle cellule che permettono al cuore di pulsare: la scoperta, pubblicata oggi su Cell da un gruppo di studiosi della University of California di San Francisco (Usa), rivela che con un cocktail di tre ingredienti sara’ possibile convertire i fibroblasti in cardiomiociti, aprendo la strada a nuove cure che permetteranno di rimpiazzare il tessuto cardiaco necrotico e non piu’ funzionante con delle cellule nuove e perfettamente ”battenti”.

”Nel campo cardiaco abbiamo cercato per oltre 20 anni per capire come convertire le cellule non-muscolari nel muscolo cardiaco – spiega detto Deepak Srivastava, che ha partecipato allo studio -. Ora abbiamo trovato un modo per trasformare i fibroblasti, che costituiscono il 50% di tutte le cellule cardiache, in cardiomiociti”.

L’attuale ricetta si basa sull’inserimento nelle cellule cardiache di tre geni tramite un virus. A lungo termine, gli stessi geni potranno essere introdotti in uno stent inserito nel cuore per guidare la ricrescita del muscolo cardiaco: ”Questo e’ il nostro obiettivo a lungo termine”, ha dichiarato Srivastava.(ASCA)

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi