Ginseng e uva rossa ottimi integ…

Dall'uva rossa al ginseng…

Anemia di Fanconi: passi signifi…

[caption id="attachment_9…

Tubercolosi: nuovo vaccino effic…

È il risultato della prim…

ISS: sempre più allarmante l'ant…

I dati sull’antibiotico-r…

Nuovi biomarcatori per una diagn…

[caption id="attachment_7…

F.O.F.I. : I farmacisti non acce…

Per il segretario della F…

29 ottobre 2011: Giornata Mondia…

Presentati a Roma i ris…

Monza doppio trapianto arti: usa…

[caption id="attachment_9…

Ecco come la fotostatina miglior…

[caption id="attachment…

Dall'ameba "truffatrice" i segre…

La capacità di mantenere …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Spray promette efficienza universale anti-H1N1

il virus H1N1

Dai laboratori di Hong Kong è in arrivo un super-disinfettante universale ultra-rapido. Un igienizzante spray che secondo i suoi inventori è in grado di uccidere in pochi secondi praticamente tutti i nemici invisibili: dai virus influenzali compreso l’H1N1 dell’influenza pandemica A, ai batteri inclusi quelli resistenti agli antibiotici, fino ai funghi e alle muffe. Atossico, incolore e inodore, promette di sterilizzare per un mese qualunque superficie. Messo a punto dagli scienziati della Hong Kong University of Science e Technology, negli Usa è già stato promosso dall’Agenzia per la protezione ambientale e dall’ente regolatorio Fda, ed è in attesa di brevetto negli Stati Uniti e in Cina.


Dai test condotti sul “disinfettante intelligente”, così come lo chiamano i suoi ‘papà’, risulta che il prodotto riesce a neutralizzare il 99,9% dei batteri entro un minuto e il 99% dei virus influenzali come l’H1N1 entro tre. Inibisce inoltre la proliferazione di funghi e muffe. I suoi ideatori ci stanno lavorando dal 2003. Cioè da quando, proprio da Hong Kong, si diffuse in tutto il mondo il virus della Sars (sindrome respiratoria acuta grave). Il segreto del prodotto sta nello speciale polimero che riveste le superfici su cui il disinfettante viene spruzzato, e che è attivato dal semplice contatto. Non solo. Il polimero è anche sensibile al calore e all’umidità del corpo umano, dicono i ricercatori cinesi, quindi attiva il suo potere ‘killer’ anche in presenza delle goccioline liberate con gli starnuti. Secondo gli scienziati, il nuovo super-disinfettante intelligente e universale si candida a prodotto ideale per igienizzare ogni area pubblica e prevenire la diffusione di infezioni, epidemie e pandemie. “Questo rivoluzionario rivestimento è facile da usare, sicuro ed efficace nell’uccidere un ampio spettro di microbi – dice King-Lun Yeung del Dipartimento di ingegneria chimica e biomolecolare dell’ateneo di Hong Kong, uno dei ricercatori che hanno diretto gli studi sul prodotto – E’ amico dell’ambiente e il suo effetto è duraturo”.

Elementi particolarmente significativi, sottolinea l’esperto, considerando che “sono sempre più diffusi i microrganismi patogeni resistenti”, superbatteri come “lo Stafilococco aureo insensibile alla meticillina”, cita per esempio il ricercatore. Con il costante aumento dei viaggi internazionali e transcontinentali, osserva il suo collega Joseph Kwan, “siamo sempre più esposti a germi patogeni pericolosi come virus, batteri, funghi e spore”. Senza contare che “l’emergenza della resistenza agli antibiotici, in crescita, rappresenta ormai una delle principali sfide per la sanità pubblica”. E poiché “le superfici contaminate sono uno dei primi veicoli di contagio, mantenere gli ambienti pubblici puliti e disinfettati è quanto mai essenziale”, conclude l’esperto.
ADN Kronos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi