Fecondazione selettiva: il primo…

Primi risultati positivi …

Il meccanismo di memoria delle c…

Quando una cellula "m…

HIV: Janssen annuncia due import…

Cologno Monzese, Milano, …

Da cellule adulte a staminali: c…

[caption id="attachment_6…

Fecondazione assistita: screenin…

Ridurre al minimo il risc…

IGIENE ORALE 3.0 Metodi E Nuovi …

Igiene Orale 3.0 è un nuo…

Cellule staminali che diventano …

Uno studio pubblicato sul…

Sindrome di Hunter: ritmi circad…

Nei pazienti affetti da …

La debolezza della cellula cance…

[caption id="attachment_8…

Naso umano: conosce circa un tri…

L'olfatto dell'uomo è mol…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cellule tumorali si bruciano con la tecnica ad impulsi magnetici

Le cellule tumorali possono essere ‘bruciate’ grazie a degli impulsi magnetici. Lo ha dimostrato uno studio presentato al congresso della British Thoracic Society, che finora ha riguardato pero’ solo le cavie animali.
La tecnica allo studio da parte dei ricercatori dell’University College di Londra consiste nel circondare le cellule tumorali con nanoparticelle di ossido di ferro inserite in cellule staminali mesenchimali prelevate dal midollo spinale che si annidano naturalmente nei tumori. Una volta sistemate le nanopartcelle degli impulsi magnetici le fanno vibrare, provocando il riscaldamento dell’ambiente circostante fino a sei gradi centigradi, una temperatura sufficiente a uccidere le cellule.

Questa tecnica e’ stata usata per eliminare un cancro della pelle in alcuni topi, ma si sta lavorando per ampliarne le applicazioni.”‘Ora ci stiamo concentrando su come far arrivare piu’ cellule nel tumore – hanno spiegato i ricercatori – e su come modificare le dimensioni delle nanoparticelle e la frequenza di vibrazione per aumentare la temperatura”

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!