Quattromila composti chimici nel…

Il database è accessibile…

Alzheimer: fibrille proteine tau…

Le malattie del cervello …

Una Farmacopea con meno burocraz…

L’Istituto Superiore di…

Memoria e capacità cognitive: il…

Secondo un nuovo studio i…

Tumori al rene: promettente la r…

Uno studio verifica la si…

Dolore: i medici potranno sentir…

L'arma segreta dei grandi…

ADUC: USA stanzia 4,5 mld per un…

NeoStem, con base nel New…

Colite ulcerosa: ingerire dei ve…

[caption id="attachment_1…

Biotecnologie dedicate al "sorri…

Secondo un vecchio detto,…

Leucemia linfoblastica acuta phi…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Colite ulcerosa: ingerire dei vermi per curarla

Ingerire vermi per curare la colite: l’idea è venuta a un gruppo di studiosi dopo che un uomo di 34 anni statunitense affetto da colite ulcerosa aveva ingerito dei vermi della specie Trichuris trichiura per curare la propria condizione, ottenendo la remissioni dei sintomi per tre anni. Dallo studio, pubblicato oggi su Science Translational Medicine dagli studiosi del NYU Langone Medical Center e della New York University School of Medicine guidati da P’ng Loke, potrebbe nascere una nuova terapia per il trattamento della colite cronica e ulcerosa.

La colite è comune in Nord America e Nord Europa, dove le infezioni da elminti (un tipo di verme parassita) sono rare. Al contrario, la malattia è invece rara in Asia, Africa e America Latina, dove le infezioni da elminti sono endemiche: i ricercatori hanno così ipotizzato che i vermi possono offrire protezione contro questa malattia infiammatoria intestinale.

La colite ulcerosa è caratterizzata da ferite aperte o ulcere della mucosa del colon. Lo studio, condotto su modelli animali, ha dimostrato che i vermi sono in grado di sopprimere l’infiammazione, e le prove cliniche indicano che una terapia a base di elminti può essere utile nel trattamento dei sintomi delle malattie infiammatorie croniche intestinali: “I nostri risultati – spiega Loke – suggeriscono che grazie a questo parassita la produzione di muco nel colon viene ripristinata, fornendo sollievo sintomatico”. (ASCA)

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!