Tumori: tecnologia innovativa pe…

Ricercatori finanziati da…

Beta-talassemia: la terapia gen…

[caption id="attachment_8…

A Capri una due giorni di confro…

In Italia allo stato at…

L'importanza del DNA in 3D

Una nuova tecnica messa a…

Trattamento del pene curvo con c…

FIRENZE, 2017 – Sono stat…

Il 9 febbraio si celebra la 1° G…

Roma, 6 febbraio 2015 – I…

Sei stato allattato al seno? Far…

Lo sostiene uno studio in…

Neuroni e sovrappeso: ecco l'ord…

[caption id="attachme…

Meningite: l'EMA autorizza il va…

L'Agenzia europea del far…

Tumori ossei: nei bambini la spe…

Utilizzare cellule stamin…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Retinite pigmentosa: negli USA il via alla sperimentazione con le staminali

Roma, 4 gen. – Una terapia derivata da cellule staminali embrionali potrebbe aiutare i milioni di pazienti (15 solo negli Usa) colpiti da degenerazione maculare senile, malattia che provoca la cecità. La Advanced Cell Technology ha infatti annunciato che la Food and Drug Administration (Fda) americana ha concesso il suo via libera per dare avvio a un trial finalizzato a testare il nuovo trattamento sull’uomo.

L’azienda – riporta il ‘Los Angeles Times’ – prevede di arruolare una dozzina di pazienti per il trial di fase I/II, che approfondirà prima di tutto la sicurezza e la tollerabilità della terapia.

Essa ha già dato entusiasmanti risultati su modello animale, ridando la vista a topolini colpiti dalla malattia. Gli scienziati di Advanced Cell hanno trasformato cellule staminali embrionali in cellule dell’epitelio pigmentato retinico (Rpe), capaci di rigeneri i tessuti danneggiati dalla patologia. A novembre, la Fda aveva dato alla società il via libera per testare le cellule Rpe nei bambini con una malattia rara chiamata distrofia maculare di Stargardt.
(Adnkronos Salute)

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!