Nel DNA le orme dell'infinita lo…

Dalla peste bubbonica all…

AL VIA PROGETTO MONTALCINI-AFMAL…

Roma, 26 giu. - Parti…

Antidepressivi: prozac raffredda…

Nuovi antidepressivi osta…

Tumori: altra scoperta su come v…

[caption id="attachme…

Leucemie: una forma di 'ecstasy'…

Una versione dell'Ecstasy…

Linagliptin riduce in modo signi…

I risultati degli studi…

Nasce jboard.it, il nuovo portal…

Cologno Monzese, 9 giugno…

Caffè come salva vista

Un caffè al giorno toglie…

Fumo: ansia dei genitori fa acce…

Secondo l'indagine 2013 M…

Malattie Sessualmente Trasmesse …

L’allarme lanciato da SIT…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Diabete di tipo 1 associato a infezioni da enterovirus

C’e’ una forte associazione tra il diabete di tipo 1 e l’infezione da enterovirus.



Lo ha dimostrato uno studio pubblicato dal British Medical Journal, secondo cui nei bambini che soffrono della patologia la probabilita’ di avere anche l’infezione e’ 10 volte piu’ alta. Fra le cause gia’ individuate per il diabete c’e’ sicuramente una mutazione del Dna, che pero’ non e’ sufficiente a spiegare l’aumento esponenziale della malattia negli ultimi anni, che farebbe pensare a qualche fattore ambientale.

I ricercatori australiani della South Wales University hanno riesaminato 26 studi sull’argomento, per un totale di quasi 4.500 pazienti, concludendo che “l’associazione tra l’infezione da enterovirus e il diabete e’ forte, con una probabilita’ 10 volte maggiore di diagnosi di infezione nei bambini affetti dalla malattia metabolica”. Anche se l’associazione e’ forte, spiegano comunque gli esperti, e’ ancora presto per dire che e’ il virus che causa il diabete, perche’ potrebbe essere invece l’opposto, cioe’ che la malattia renda piu’ suscettibili al virus.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi