Tumori e alimentazione: le propr…

[caption id="attachment_5…

Cancro: scienziati trovano come …

Gli scienziati trovano il…

Marea nera: guerra batteriologic…

[caption id="attachment_8…

La chiave dell'infertilita' masc…

[caption id="attachme…

Il primo battito del cuore origi…

[caption id="attachment_1…

I risultati di Fase III, pubblic…

·         I risultati d…

COMUNICAZIONE DIGITALE IN SANITA…

Istituzioni, aziende, cli…

Cancro ovarico: individuata una …

Una massa di grandi dimen…

Il Silicio della birra che salva…

[caption id="attachment_5…

La preservazione della fertilita…

PRESERVAZIONE DELLA FERTI…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: Alimentazione inadeguata dannosa quanto il fumo

Roma, 9 apr – La prevenzione e’ piu’ forte di qualsiasi farmaco. La lotta alle cattive abitudini puo’ salvare la vita.

Finisce l’era del ”mangio cio’ che voglio” perche’ l’alimentazione e’ pericolosa come il fumo, sebbene non ci sia la stessa consapevolezza. Un terzo dei tumori, infatti, si puo’ evitare modificando la dieta. E’ quanto emerso oggi dall’incontro tra oncologi che si e’ tenuto su alimentazione e tumori a Cortina in occasione della presentazione della proposta di pasti personalizzati per pazienti oncologici della Swiss Medical Food. ”Si conosce la teoria di cosa e’ giusto mangiare ma non la pratica – dichiara Umberto Tirelli, direttore del dipartimento di Oncologia medica dell’Istituto Tumori di Aviano – Obesita’, fumo, abuso di alcol e poca attivita’ fisica sono fattori prognostici favorevoli per l’evoluzione di patologie oncologiche gia’ presenti”. Secondo Paolo Bellingeri, esperto di nutrizione nel paziente oncologico, meno del 22% e non piu’ del 42% delle morti per cancro sarebbero evitabili cambiando le abitudini alimentari.

”Un’alimentazione ricca di frutta e verdura infatti eviterebbe – avverte Bellingeri – nel 20-33% dei casi un tumore al polmone; 66-75% un carcinoma gastrico; 33-50% un carcinoma mammario; 66-75% un tumore del colon e del retto; 33-50% un tumore della bocca e della gola; 33-66% un tumore del fegato; 50-75% un carcinoma all’esofago”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!