Ictus: limitarne i danni, agendo…

Nuove ricerche pubblicate…

Ebola: è codice rosso anche negl…

Tra 90 e 110 morti è il b…

Trapianto di polmone da donatore…

Al Policlinico di Milano …

Fumo: vizio, dipendenza e deside…

[caption id="attachment_7…

Medicina rigenerativa: rielabora…

L'ingegneria tissutal…

Cloro in piscina: i medici estet…

Ritorna il gran caldo ed …

Prevenzione morbillo, parotite, …

Roma, 30 marzo 2015 - Mor…

Carcinoma ovarico: sempre piu' c…

Da male incurabile a male…

Testosterone: un crollo dei live…

- Gli uomini subito dopo …

Cervello: perché nei giovani i p…

Per anni, gli scienzi…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

AIDS: con antiretrovirali assunti precocemente si abbatte l’incidenza trasmissione virus fino al 96%

Secondo lo studio, dunque, gli antiretrovirali eliminerebbero, praticamente, il rischio di trasmissione del virus.

”Questo studio clinico – ha commentato Fauci – dimostra in modo convincente che trattare soggetti sieropositivi con farmaci antiretrovirali al piu’ presto puo’ avere un impatto fondamentale per ridurre la trasmissione del virus Hiv”. Lo studio ha dunque dimostrato che cominciare un trattamento con antiretrovirali immediatamente, invece di attendere l’evoluzione della malattia, porta ad una riduzione del 96% del rischio di trasmettere il virus Hiv da una persona infetta ad un partner sieronegativo.


”I precedenti dati che mostravano il potenziale dei farmaci antiretrovirali nel rendere meno infettivo un soggetto sieropositivo nei confronti dei partner – ha inoltre sottolineato Fauci – provenivano unicamente da studi osservazionali o epidemiologici”. (ANSA).

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi