Linagliptin riduce in modo signi…

I risultati degli studi…

Mele: i pediatri vigilano sull'a…

A Roma il 16 Febbraio 201…

Frammenti del virus HPV contenut…

[caption id="attachment_6…

Oncofertilità nei centri pubblic…

Nella capitale l’avvi…

"Adulti e vaccinati" - Gli espe…

Censis: la polmonite an…

Il gene Notch: un terzo dei tumo…

MILANO - Si chiama Notch …

Test AIDS: scienziati del CER ne…

Due ricercatori finanziat…

Malattie Sessualmente Trasmissib…

Secondo una recente indag…

Il circuito cerebrale che ti def…

L'apprendimento e il rico…

I macachi, che solidarizzano nel…

La consolazione spontane…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

AIDS: con antiretrovirali assunti precocemente si abbatte l’incidenza trasmissione virus fino al 96%

Secondo lo studio, dunque, gli antiretrovirali eliminerebbero, praticamente, il rischio di trasmissione del virus.

”Questo studio clinico – ha commentato Fauci – dimostra in modo convincente che trattare soggetti sieropositivi con farmaci antiretrovirali al piu’ presto puo’ avere un impatto fondamentale per ridurre la trasmissione del virus Hiv”. Lo studio ha dunque dimostrato che cominciare un trattamento con antiretrovirali immediatamente, invece di attendere l’evoluzione della malattia, porta ad una riduzione del 96% del rischio di trasmettere il virus Hiv da una persona infetta ad un partner sieronegativo.


”I precedenti dati che mostravano il potenziale dei farmaci antiretrovirali nel rendere meno infettivo un soggetto sieropositivo nei confronti dei partner – ha inoltre sottolineato Fauci – provenivano unicamente da studi osservazionali o epidemiologici”. (ANSA).

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi