una nuova emergenza pediatrica: …

Caserta, 15 settembre 201…

Bioscienze: in Europa si svilupp…

Elaborare dati di bioimag…

Cannabis terapeutica: quella leg…

La Stampa intervista Ales…

Le cellule staminali del cervell…

Scoperta italiana: un com…

La sindrome metabolica manifesta…

[caption id="attachment_8…

“Creating beauty”: l’esperienza …

Sono giovani. Sono pieni …

Wise acquisisce la società farma…

Milano, 19 gennaio 2015 -…

Polmonite, rischio aggravato dur…

L'influenza aumenta …

Immuno-oncologia: quarta reale a…

Roma, 27 ott 2014 - Poten…

Nuova terapia contro ipertension…

Per le persone affette d…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Autismo: anomalie molecolari per risalire alla patogenesi

Uno studio dell’Universita’ della California di Los Angeles, Stati Uniti, dimostra che l’autismo altera la struttura molecolare del cervello.

La ricerca, coordinata da Daniel Geschwind e’ stata pubblicata su Nature. I ricercatori hanno scoperto che le differenze normalmente presenti, a livello di espressione genica, fra il lobo frontale e il lobo temporale in un cervello sano si annullano invece nei soggetti autistici. Non solo: il profilo di espressione genica, simile nella maggior parte dei pazienti autistici, vede la diminuzione della trascrizione di geni responsabili delle funzioni dei neuroni e della loro capacita’ di comunicare, e un aumento di fattori associati alla risposta immunitaria e all’infiammazione. Secondo Geschwind ”queste caratteristiche comuni potrebbero costituire la chiave per scoprire l’origine della malattia”.Per approfondimenti

Sanitanews.it

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi