Distrofia di Duchenne: arrivano …

[caption id="attachment_1…

Crisi: siglato accordo tra banco…

Milano, 28 novembre 2014 …

Parkinson: impiantato prima sist…

E' stato effettuato in …

Artrite reumatoide, e le capacit…

Mangiare una porzione…

Protesi retinica fotovoltaica ri…

Grazie all'impianto di …

Tumore alla prostata: la chemiot…

Il tumore della prostata …

Nuova classe di farmaci per la c…

I ricercatori dell'Univer…

I batteri aiutano e proteggono i…

Un team di ricercatori da…

Uno studio offre ragionevoli per…

Secondo una ricerca appen…

Retina sana: l'esercizio fisico …

L'esercizio fisico potreb…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Autismo: anomalie molecolari per risalire alla patogenesi

Uno studio dell’Universita’ della California di Los Angeles, Stati Uniti, dimostra che l’autismo altera la struttura molecolare del cervello.

La ricerca, coordinata da Daniel Geschwind e’ stata pubblicata su Nature. I ricercatori hanno scoperto che le differenze normalmente presenti, a livello di espressione genica, fra il lobo frontale e il lobo temporale in un cervello sano si annullano invece nei soggetti autistici. Non solo: il profilo di espressione genica, simile nella maggior parte dei pazienti autistici, vede la diminuzione della trascrizione di geni responsabili delle funzioni dei neuroni e della loro capacita’ di comunicare, e un aumento di fattori associati alla risposta immunitaria e all’infiammazione. Secondo Geschwind ”queste caratteristiche comuni potrebbero costituire la chiave per scoprire l’origine della malattia”.Per approfondimenti

Sanitanews.it

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi