Dati allarmanti sulla 'bomba dia…

[caption id="attachme…

Procreazione assistita: in Itali…

In Italia c'e' una tenden…

Fecondazione eterologa: Nasce la…

Roma, 5 giugno 2014 – Dop…

Papillomavirus: in arrivo nuovo…

Sono almeno nove i sottot…

Oltre allo yogurt, un formaggio …

[caption id="attachment_7…

Antibatterico di saponi e collut…

Si può trovare nel sapone…

Il Virus dell'HIV potrebbe avere…

Le origini del virus dell…

HIV: potenziale 'falla' nella st…

Lo scudo di zuccheri che …

Da un fungo velenoso una tossina…

L’Amanita falloide, noto …

Identificato il gene della "feli…

Si chiama Maoa ed e' il g…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori al seno: con una specifica mutazione genetica 90% di possibilità svilupparlo

Le donne che hanno nel proprio patrimonio genetico versioni mutate dei geni BRCA1 o BRCA2 corrono un rischio maggiore dal 20 al 50% di sviluppare il cancro alle ovaie e dall’80 al 90% di sviluppare il carcinoma alla mammella.

e’ quanto affermano, in uno studio pubblicato sul Deutsches Arzteblatt International, i ricercatori del Klinikum rechts der Isar di Monaco (Germania), secondo cui un altro gene importante per la predisposizione alle due forme tumorali e’ il RAD51C che, come BRCA1 e BRCA2, occupa un ruolo fondamentale nella riparazione del Dna ed e’ presente dall’1,5% al 4% delle famiglie colpite dalle due forme tumorali. La ricerca e’ stata condotta sui dati raccolti dal Consorzio tedesco per i tumori ereditari del seno e delle ovaie.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x