Vaccino Anti-HPV: raccomandato a…

"Mentre nella donna esist…

Considerati eccessivi e numerosi…

ORLANDO – Si muore sempre…

Consumo cocaina: lesioni fisiche…

Perforazione del setto na…

Igiene orale e capacità cognitiv…

[caption id="attachment_1…

Ipertensione resistente: la diag…

Un'accurata valutazione d…

TAC: radiazioni di gran lunga pi…

Washington, 15 dic. - Le …

Diabete: scoperte altre sette re…

Identificate 7 nuove regi…

Retinoblastoma: un nuovo protoco…

Raro ma aggressivo, quest…

Schizofrenia: quale legame con c…

Le persone che hanno una …

Nuove Soluzioni Gestionali In Ne…

Creazione di sinergie tra…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Come il fumo inibisce i recettori dell’appetito.

Il fumo di sigaretta inibisce il senso di fame legandosi a dei recettori per la nicotina localizzati nei neuroni dell’ipotalamo. Ne da’ notizia Science, pubblicando i risultati degli studi condotti dai ricercatori del Baylor College of Medicine di Houston (Stati Uniti), coordinati da Marina Picciotto della School of Medicine dell’Universita’ di Yale di New Haven (Stati Uniti).


L’ipotalamo normalmente rielabora i segnali inviati dallo stomaco per sapere se l’organismo ha bisogno di altro cibo: gli autori dello studio hanno pero’ dimostrato che se i recettori alpha3beta4 vengono legati dalla nicotina, l’appetito viene soppresso. Per questo motivo chi smette di fumare tenderebbe a mangiare di piu’: ”Per molti la prospettiva di ingrassare e’ un deterrente a smettere di fumare, ma i farmaci che stimolano il recettore alpha3beta4 potrebbero limitare l’aumento di peso”, spiega Mariella De Biasi, coautrice dello studio.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi