Ictus: una proteina del sangue n…

L'inibizione di una prote…

Leucemia mieloide cronica: studi…

Clicca e scopri il signif…

Appropriatezza e sostenibilità n…

Lombardia, Piemonte, To…

I disturbi oculari da allergie r…

Al via la campagna "Occhi…

Sicurezza alimentare e allergie,…

Dal 13 dicembre, con…

Dieta ipo-proteica per chi soffr…

Una dieta ipoproteica puo…

Malaria: alcuni batteri presenti…

Le persone con limitata v…

L'intelligenza risiede in alcune…

[caption id="attachment_6…

Vaccino: flop dovuto a 10 mutazi…

(ANSA)Il virus dell'influ…

Sarcoma di Ewing: proteina chiav…

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

QVC ospita Dynamo Camp, Onlus che opera nel campo dell’assistenza sociale e socio sanitaria

  • Dynamo Camp, è un camp di terapia ricreativa – primo in Italia – per bambini affetti da particolari patologie
  • Ospite in studio fino a metà luglio, Alessandra Ghezzi – responsabile comunicazione di Dynamo Camp – racconta al pubblico del canale di home shopping l’opportunità offerta dalla Onlus
  • Ogni giorno le pillole da un minuto trasmesse su QVC – canale 32 di digitale terrestre e tivùsat e sul canale 475 di Sky – contribuiscono a far conoscere in tutta Italia la missione dell’Associazione

Brugherio, 27 giugno 2011 – QVC ha deciso di ospitare nello spazio QVC informa, Dynamo Camp – il primo camp in Italia di terapia ricreativa, appositamente strutturato per bambini affetti da patologie gravi o croniche in terapia e nel periodo di post ospedalizzazione. Il camp fa parte della famiglia “Hole in the Wall Camps”, un progetto pensato e creato dall’attore Paul Newman.

Grazie a pillole informative di un minuto, in onda per ogni ora di diretta da metà giugno a metà luglio, Alessandra Ghezzi – responsabile comunicazione della Onlus che opera nel settore dell’assistenza sociale e sanitaria – racconta al pubblico di QVC la grande opportunità che viene offerta ai bambini meno fortunati. La partecipazione al campo estivo, situato nel cuore della Toscana nell’Oasi Dynamo affiliata WWF, è gratuita e dà la possibilità ai bambini ospiti di vivere un’esperienza di condivisione e riscoperta delle proprie capacità grazie a un’ampia offerta di attività creative e divertenti.

La scelta di dedicare lo spazio informativo del proprio palinsesto a Dynamo Camp, fa seguito al sostegno che QVC ha dato nei mesi precedenti ad altre realtà e associazioni che operano nel settore.

I 17 minuti al giorno in onda su QVC si propongono di aiutare Dynamo Camp a far conoscere la missione dell’Associazione che, per il 2011, ha un chiaro obiettivo: arrivare ad ospitare gratuitamente 1.000 bambini provenienti da tutta Italia, ma anche da paesi esteri. Questo risultato non può che passare dall’informazione e dalla sensibilizzazione, ambiti in cui QVC vuole offrire un contributo reale e concreto.

Informazioni su QVC

 

QVC è il secondo canale televisivo americano per dimensioni, con un fatturato di circa 7,8 miliardi di dollari. La società, fondata nel 1986 negli Stati Uniti e specializzata nella vendita televisiva, oggi opera negli USA, in Gran Bretagna, Germania, Giappone – e dal 1° ottobre 2010 anche in Italia – come retailer multimediale globale con oltre 10 milioni di clienti nel 2010 nel mondo.

I migliori  brand e prodotti italiani e internazionali, nei settori moda, beauty, gioielli&Bijoux, casa, tecnologia rappresentano il cuore dell’offerta. Il tasso di fidelizzazione del cliente è altissimo, a conferma della cura del cliente e dell’eccellenza del servizio.

QVC Italia ha l’obiettivo di affermarsi come player indiscusso di un nuovo modo di fare shopping guadagnando quote di mercato oggi destinate ai grandi retailer. La sede italiana si estende su 15.000 mq, con un edificio all’avanguardia sotto il profilo della sostenibilità in grado di garantire risparmi energetici per una migliore tutela dell’ambiente. Ospita studi televisivi dotati di sistemi di registrazione e trasmissione in linea con gli standard e le tecnologie più avanzate, oltre a un call center di proprietà. Lo staff di QVC Italia è guidato dal CEO Steve Hofmann e l’investimento per il lancio è pari a 65 milioni di euro.

 

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!