Asma: quanto incide il rapido sv…

I neonati che crescono pi…

Nuova tecnica per cellule stamin…

Sviluppata una nuove tecn…

Fibrosi cistica: ricercatori pre…

[caption id="attachment_1…

Europa No-Smoking: il 60 percent…

Europa 'no smoking'. Il …

Le modifiche al Dl Rilancio econ…

AssoGenerici plaude all’a…

Vescica iperattiva: riguarda 5 m…

In Italia sono oltre cin…

Papilloma virus a rischio cancro…

La campagna avviata nel 2…

Il lato indispensabile del Cromo…

Uno studio su topi ha mos…

Artrite reumatoide: il farmaco o…

[caption id="attachment_1…

Lo spermatozoo che incontra l'ov…

Scienziati Usa fotografan…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

USA: Formaldeide aggiunta all’elenco delle sostanze cancerogene

La formaldeide, elemento chimico largamente usato nei processi industriali, e una famiglia di sostanze trovate in alcuni prodotti di erboristeria, sono state aggiunte, negli Stati Uniti, alla lista governativa ufficiale delle sostanze cancerogene per l’uomo. Secondo quanto riportato dal Washington Post, la formaldeide e altre sostanze – incluso lo styrene, usato per fare tazze di caffe’ e contenitori per cibo – sono ora considerati possibili portatori di forme di tumore, secondo la relazione sugli agenti cancerogeni fatta dal Programma nazionale tossicologico. Con le nuove aggiunte nella dodicesima versione della relazione, sono ora 240 le sostanze nella lista.

“Questa relazione – afferma John Bucher, direttore associato del National Toxicology Report – sottolinea la critica connessione tra la salute del nostro Paese e cio’ che e’ il nostro sviluppo La lista nella relazione non significa necessariamente che una sostanza provochera’ il tumore. Anche molti altri fattori subentrano, quali: l’esposizione e la sua durata e la suscettibilita’ individuale a quella sostanza”.
Le sostanze sono state inserite nell’elenco dopo essere state valutate da evidenze scientifiche. Gli studi hanno dimostrato che la formaldeide causa tumore nasale ai ratti. Questa sostanza e’ utilizzata come conservante nei laboratori medici, e’ ampiamente usata per fare le resine per gli oggetti domestici, come prodotti compositi in legno, rivestimenti dei prodotti di carta e plastica. E’ presente anche in alcuni prodotti di consumo per rendere lisci i capelli.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi