Epatite C: prossima definitiva c…

''Nei prossimi anni conti…

Neuroni: la loro memoria 'comand…

E' l'attivazione dei dend…

Le statine, e l'azione inibente …

Le statine ipocolesterole…

Eiaculazione precoce: a Salerno …

In occasione del 13° Cong…

Alcol: scoperto interruttore mol…

Individuata una mole…

Tumore al pancreas: intervento e…

[caption id="attachment_1…

Prima giornata nazionale di sens…

PRIMA GIORNATA NAZIONALE …

La doppia ..personalita' del DNA

La doppia elica del DNA p…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Farmaco anticancro si rivela efficace contro schizofrenia

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Brain ed effettuato dal King’s College di Londra, un farmaco usato contro il cancro può alleviare i sintomi della schizofrenia.

“Per la prima volta abbiamo scoperto – ha dichiarato Peter Giese che ha coordinato lo studio – che un enzima attivatore, chiamato p35, e’ presente in maniera ridotta nei pazienti affetti da schizofrenia.

Questo ci da’ una migliore comprensione dei cambiamenti che avvengono nel cervello durante l’insorgenza della schizofrenia”. Lo sviluppo corretto del cervello e’ garantito in parte dall’attivazione di una proteina chiamata Cdk5, la cui attivazione richiede la presenza dell’enzima p35. Ora gli scienziati hanno scoperto che i pazienti affetti da schizofrenia hanno una quantita’ molto ridotta di questo enzima. Utilizzando un farmaco contro il cancro, chiamato MS-275, e’ possibile alleviare i sintomi della schizofrenia nei topi probabilmente perche’ agisce sullo stesso percorso molecolare dove si riscontra la riduzione di p35 nei pazienti. “I nostri risultati – ha concluso Giese – incoraggiano l’esplorazione futura di questi tipi di farmaci nel trattamento di disturbi cognitivi nella schizofrenia”.Per approfondimenti

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!