Mastoplastica per fini estetici:…

[caption id="attachment_8…

L'EMEA approva il sildenafil (so…

[caption id="attachment_5…

L’Azienda Ospedaliera San Camill…

Roma, 9 settembre 2010 – …

Cancro al cervello nei bambini: …

Ricercatori dell'Accademi…

[Cordis] Discriminazioni di eta'…

[caption id="attachment_6…

HIV: vaccino testato su scimmie …

Ricercatori della Oregon …

Il farmaco sperimentale faldapre…

Boehringer Ingelheim annu…

Cancro ai testicoli: scoperto in…

Scoperto un interrut…

Infiammazione organica nei primi…

Un’infiammazione organica…

Dipendenza da eroina e oppiacei:…

Una sola iniezione al mes…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Scoperti meccanismi in grado di riattivare la memoria nel cervello

Scoperti i meccanismi che permettono al cervello di riattivare la memoria.

In uno studio pubblicato da Nature Neuroscience un gruppo internazionale di ricercatori ha dimostrato che nel moscerino della frutta le cellule MB-V2 ricevono le informazioni dalla porzione del cervello che associa un valore positivo o negativo a uno stimolo, per esempio un odore, e le trasmettono alla porzione del midollo spinale che processa l’informazione dando luogo a comportamenti innati, come la repulsione nei confronti di un odore. Secondo Hiromu Tanimoto, uno degli autori principali della ricerca, ”l’identificazione di queste cellule e del loro ruolo nel richiamare le memorie e’ una pietra miliare nella comprensione di come la memoria guida i comportamenti animali”. Per approfondimenti

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi