Quando l'aterosclerosi provoca m…

Un nuovo studio pubblicat…

Tumore al polmone: dopo il fumo …

La 'Relazione sullo stato…

Chetamina contro la depressione

La chetamina potrebbe aiu…

Dall'Austria la pillola che cura…

[caption id="attachment_5…

Abbronzatura: in grado di produr…

Il Sole e' come una droga…

HIV: ricerca italiana scopre met…

Un team dell'Istituto sup…

Immuno-oncologia: quarta reale a…

Roma, 27 ott 2014 - Poten…

Rene policistico: scoperto gene …

Scoperto il gene che caus…

Artroscopia per riparare la cavi…

Nel mondo dello sport è c…

FDA pone il suo OK sul test rapi…

La Food and drug administ…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Aumentare i livelli di HDL non serve a prevenire malattie cardiovascolari

Roma, 16 ago – Aumentare i livelli di Hdl (high-density lipoprotein), il cosiddetto ”colesterolo buono”, non e’ sufficiente a prevenire le malattie cardiovascolari.

La notizia arriva da Nature Medicine, che sottolinea come gli studi clinici in cui e’ stata analizzata l’efficacia della somministrazione contemporanea di statine – i farmaci che abbassano i livelli di colesterolo cattivo – e di principi attivi che innalzano le concentrazioni ematiche di Hdl (niacina e fibrati) non diminuisce il rischio cardiovascolare piu’ di quanto non facciano gia’ da sole le statine.

”Nel momento delle vere sperimentazioni cliniche, nessuno dei trattamenti ha superato la prova”, ha spiegato Sanjay Kaul, cardiologo del Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles (Stati Uniti).

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!