Sconfiggere la sclerosi multipla…

Sconfiggere la sclerosi m…

Il sollievo per i diabetici potr…

[caption id="attachment_9…

Rotary International contro la p…

Al suo fianco anche Maria…

Epatite C: il boceprevir è la nu…

La molecola si chiama boc…

Tumore al seno: scoperto interru…

[caption id="attachment_8…

Carenza di ferro e anemia: nel m…

Diete sbagliate e disturb…

Disordine bipolare: ketamina don…

Gli effetti del disordin…

Autismo: con trapianto di midoll…

Ricercatori della Univers…

Cibo naturale non sempre corrisp…

Cibo naturale non sempre …

Chirurgia bariatrica: efficacia …

La chirurgia bariatrica …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Aumentare i livelli di HDL non serve a prevenire malattie cardiovascolari

Roma, 16 ago – Aumentare i livelli di Hdl (high-density lipoprotein), il cosiddetto ”colesterolo buono”, non e’ sufficiente a prevenire le malattie cardiovascolari.

La notizia arriva da Nature Medicine, che sottolinea come gli studi clinici in cui e’ stata analizzata l’efficacia della somministrazione contemporanea di statine – i farmaci che abbassano i livelli di colesterolo cattivo – e di principi attivi che innalzano le concentrazioni ematiche di Hdl (niacina e fibrati) non diminuisce il rischio cardiovascolare piu’ di quanto non facciano gia’ da sole le statine.


”Nel momento delle vere sperimentazioni cliniche, nessuno dei trattamenti ha superato la prova”, ha spiegato Sanjay Kaul, cardiologo del Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles (Stati Uniti).

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi