MAL DI SCHIENA: ARRIVA “MINOSSE…

Mitologia classica e tecn…

Influenza A: statine attenuano g…

Un nuovo studio Usa sugge…

Zucchero e selenio amici del cuo…

Roma, 30 dic - Zuccheri c…

Stress: compromettente per le co…

Nuove scoperte sui meccan…

Assistenza circolatoria: impiant…

E' stato effettuato a Rom…

Gravidanza: acido folico ideale …

Integratori di ferro…

Sclerosi Multipla progressiva: u…

Una molecola da speriment…

Fumo passivo e l'aumento di inci…

Tra i neonati, il fumo pa…

Cervello: funzionalità legata ai…

I livelli di acidità nell…

Ictus in gravidanza: nuovo studi…

Quello che dovrebbe ess…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Salmonella: ceppo batterico super resistente ai trattamenti antibiotici

Dopo l’allarme E.coli, il batterio killer che ha seminato il panico in Europa, sale l’allerta su un ceppo super-resistente di Salmonella, identificato in Gran Bretagna, Francia e Danimarca.

Il caso si è guadagnato le pagine del ‘Journal of Infectious Diseases’, in cui esperti internazionali spiegano che il batterio è emerso in Africa e si è poi diffuso nel vecchio continente: se nel 2002 se ne era registrata solo una manciata di casi, nel 2008 sono diventati 500.

Simon Le Hello dell’Institut Pasteur di Parigi evidenzia: “Speriamo che questo articolo possa alzare il livello di allerta delle autorità sanitarie nazionali e internazionali, in modo che siano prese le misure necessarie per combattere questo ceppo multi-resistente agli antibiotici, evitando che si diffonda come il tipo Typhimurium Dt104, che ha iniziato a circolare negli anni ’90”. Il nuovo ceppo, detto S. Kentucky, ha sviluppato una resistenza all’antibiotico ciprofloxacina, impiegato spesso per trattare casi gravi di Salmonella. Le autorità francesi hanno iniziato a monitorare la situazione da quando alcuni turisti sono rientrati da Egitto, Kenya e Tanzania. Sembra che l’origine del batterio sia da ricercare in alcuni allevamenti di polli.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!