Assogenerici: a un tavolo sull’i…

AssoGenerici condivide …

ARISLA: interfaccia cervello-com…

Accendere e spegnere la l…

Vasi sanguigni stampati in 3D, p…

I primi prototipi sono gi…

Approvata in Europa la monosomm…

● La prevenzione delle ri…

Cancro al seno: in arrivo terapi…

Il prof. Cognetti: cosi' …

Cancro ai polmoni: confutata la …

Esiste una connessio…

Sui quotidiani la pubblicità di …

Roma, 24 maggio 2013 - “E…

Epatite C: epidemia che riguarda…

Epatite C. Un’epidemia «s…

Fibromialgia: terapia psicologic…

Un intervento psicologico…

Il farmaco etico è riservato all…

Le conclusioni dell’Avvoc…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Osteoporosi: l’ormone tiroideo favorisce la crescita delle ossa

L’ormone tireostimolante (TSH) oltre a essere responsabile della regolazione della tiroide e’ in grado di regolare la crescita del tessuto osseo.

A dimostrarlo un gruppo di ricercatori della Mount Sinai School of Medicine di New York (Usa) che, in un articolo pubblicato su Pnas, spiegano che indipendentemente dall’attivita’ di regolazione della tiroide il TSH regola direttamente la produzione degli osteoblasti, le cellule responsabili della formazione del tessuto osseo.


Una precedente ricerca dello stesso gruppo di ricerca aveva gia’ dimostrato come l’ormone fosse capace di inibire il funzionamento degli osteoclasti, le cellule responsabili della perdita del tessuto osseo. ”Attualmente esistono pochi trattamenti contro l’osteoporosi – spiega Terry Davies – e praticamente tutte puntano alla limitazione degli osteoclasti, cercando di combattere la perdita ossea. Ma il nostro studio mostra che i futuri progressi nelle terapie dell’osteoporosi potranno dipendere da farmaci che favoriscono la crescita di nuovo tessuto osseo”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi