Parkinson: infiammazione di una …

Un’infiammazione che …

Molecole terapeutiche ottenute d…

Può un analgesico essere …

Nasce "Punti di Vita" il primo b…

Presentato all’Ospedale…

Autismo: le doti particolari del…

Il cervello delle persone…

Acidi grassi prevengono eventi g…

Gli acidi grassi essenzia…

I neuroni deputati all'apprendim…

Una popolazione di neuron…

Atassia di Friedreich: sembra ef…

Un gruppo di scienziati d…

Benefici dell'allattamento: trop…

L'allattamento al seno e'…

Una nuova regione, bersaglio con…

La paura e l’ansia, lo sa…

La leptina a capo di meccanismi …

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Osteoporosi: l’ormone tiroideo favorisce la crescita delle ossa

L’ormone tireostimolante (TSH) oltre a essere responsabile della regolazione della tiroide e’ in grado di regolare la crescita del tessuto osseo.

A dimostrarlo un gruppo di ricercatori della Mount Sinai School of Medicine di New York (Usa) che, in un articolo pubblicato su Pnas, spiegano che indipendentemente dall’attivita’ di regolazione della tiroide il TSH regola direttamente la produzione degli osteoblasti, le cellule responsabili della formazione del tessuto osseo.

Una precedente ricerca dello stesso gruppo di ricerca aveva gia’ dimostrato come l’ormone fosse capace di inibire il funzionamento degli osteoclasti, le cellule responsabili della perdita del tessuto osseo. ”Attualmente esistono pochi trattamenti contro l’osteoporosi – spiega Terry Davies – e praticamente tutte puntano alla limitazione degli osteoclasti, cercando di combattere la perdita ossea. Ma il nostro studio mostra che i futuri progressi nelle terapie dell’osteoporosi potranno dipendere da farmaci che favoriscono la crescita di nuovo tessuto osseo”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!