Assogenerici: a un tavolo sull’i…

AssoGenerici condivide …

ARISLA: interfaccia cervello-com…

Accendere e spegnere la l…

Vasi sanguigni stampati in 3D, p…

I primi prototipi sono gi…

Approvata in Europa la monosomm…

● La prevenzione delle ri…

Cancro al seno: in arrivo terapi…

Il prof. Cognetti: cosi' …

Cancro ai polmoni: confutata la …

Esiste una connessio…

Sui quotidiani la pubblicità di …

Roma, 24 maggio 2013 - “E…

Epatite C: epidemia che riguarda…

Epatite C. Un’epidemia «s…

Fibromialgia: terapia psicologic…

Un intervento psicologico…

Il farmaco etico è riservato all…

Le conclusioni dell’Avvoc…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tempi duri per i bugiardi: dei magneti “ordineranno” al cervello di non mentire

Brutte notizie in arrivo per i bugiardi di professione. Ricercatori estoni hanno scoperto che utilizzando la stimolazione cerebrale con magneti applicati su alcune zone della testa si puo’ influenzare la scelta di mentire o di dire la verita’.

Inga Karton e Talis Bachmann, il cui studio e’ pubblicato su Behavioural Brain Research, hanno utilizzato le onde magnetiche per colpire il lato destro o sinistro della corteccia prefrontale dorsolaterale, un’area del cervello che si trova subito dietro la fronte.


Quando il cervello veniva stimolato tramite le onde magnetiche nella parte sinistra le bugie aumentavano. Al contrario, se gli stimoli colpivano la parte destra della fronte il ”tasso di onesta”’ migliorava sensibilmente. L’esperimento ha visto arruolate 16 persone che aveva ricevuto dischi di diverso colore. I ricercatori hanno chiesto ai volontari di mentire o di dire la verita’, ma l’azione dei magneti ha ”deviato” la libera scelta dei partecipanti.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi