Spesa farmaceutica: non c’è equi…

Roma, 8 gennaio 2016 – “N…

Contraccettivi ormonali ma non o…

Contraccettivi ormonali n…

Un corso ECM FAD perché il farma…

Roma, 4 novembre 2014- E’…

Ebola: anticorpo sviluppato in l…

Scoperta una proteina rec…

Scoperta funzione antitumorale d…

Scoperta funzione antitum…

La cultura "di ferro" anti-anemi…

Le ragazze italiane a…

Equivalenti leva fondamentale pe…

La relazione annuale dell…

Il segreto della resistenza dell…

Secondo lo studio, sarebb…

Insufficienza pancreatica esocri…

[caption id="attachment_7…

Le centraline energetiche delle …

Nuove prove speriment…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tempi duri per i bugiardi: dei magneti “ordineranno” al cervello di non mentire

Brutte notizie in arrivo per i bugiardi di professione. Ricercatori estoni hanno scoperto che utilizzando la stimolazione cerebrale con magneti applicati su alcune zone della testa si puo’ influenzare la scelta di mentire o di dire la verita’.

Inga Karton e Talis Bachmann, il cui studio e’ pubblicato su Behavioural Brain Research, hanno utilizzato le onde magnetiche per colpire il lato destro o sinistro della corteccia prefrontale dorsolaterale, un’area del cervello che si trova subito dietro la fronte.

Quando il cervello veniva stimolato tramite le onde magnetiche nella parte sinistra le bugie aumentavano. Al contrario, se gli stimoli colpivano la parte destra della fronte il ”tasso di onesta”’ migliorava sensibilmente. L’esperimento ha visto arruolate 16 persone che aveva ricevuto dischi di diverso colore. I ricercatori hanno chiesto ai volontari di mentire o di dire la verita’, ma l’azione dei magneti ha ”deviato” la libera scelta dei partecipanti.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!