Diabete di tipo 2: nuovi studi d…

Ingelheim, Germania e Ind…

Tumori solidi curabili con farma…

Il sistema immunitario de…

Le modifiche al Dl Rilancio econ…

AssoGenerici plaude all’a…

Comportamenti aggressivi e livel…

Chi si mostra particolarm…

Rumore elettronico: da disturbo …

Un nuovo studio ha permes…

Un test innovativo per i tumori …

Roma, 27 ott. - Parte da …

Approvazione europea per linagli…

La Commissione Europea ha…

Aterosclerosi: verso un vaccino

[caption id="attachment_7…

Chemioterapia personalizzabile p…

Il piu' grande studio si…

Dal cervello al viso L'equilibri…

Quattrocento esperti da t…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Testosterone: un crollo dei livelli anche nei neo-papà

– Gli uomini subito dopo essere diventati padri vedono crollare i livelli di testosterone, l’ormone che alimenta lo stimolo sessuale, per potersi concentrare maggiormente nella crescita dei figli.

E’ quanto ha accertato uno studio Usa pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences. La ricerca, effettuata dalla Northwestern University in Illinois, si e’ basata sull’analisi di 624 filippini di eta’ compresa tra 21 e 26 anni, seguiti per 5 anni, un periodo nel quale alcuni di loro hanno avviato relazioni stabili.

Quanti avevano un alto livello di testosterone sono diventati padri ma dopo aver avuto un figlio il livello dell’ormone e’ sceso del 26-34%, specialmente tra quanti si sono dimostrati piu’ coinvolti nella crescita della prole. Si tratta di livelli oltre il doppio rispetto al normale calo di testosterone legato all’eta che si limita al 12-14% .

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi