HIV: una tecnica genica rende ce…

Cellule immunitarie ingeg…

Nei prossimi cinque anni più del…

Secondo gli esperti, nei …

Un marcatore precoce per l'insuf…

[caption id="attachment_2…

Diabete: scoperti altri 10 nuovi…

Dieci nuove aree del Dna …

Al via la campagna 'Adotta un...…

Teva Italia appoggia la…

Merck Serono lancia “La mia voce…

  L’app “La mia voc…

Nuovi dati indicano che olodater…

Questi dati vanno ad ag…

Trapianto di trachea cresciuta n…

[caption id="attachment_5…

HIV: potenziale 'falla' nella st…

Lo scudo di zuccheri che …

Cancro al pancreas: test rapido …

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumore al seno è più aggressivo in condizioni di elevato stress

Il tumore al seno tende a essere piu’ aggressivo tra le minoranze a causa di un piu’ elevato livello di stress. Nell’ambito della IV Conference on The Science of Cancer and Health Disparities, in corso a Washington, un team di ricercatori dell’Universita’ dell’Illinois ha spiegato che lo stress puo’ essere particolarmente importante nell’influenzare l’aggressivita’ del tumore al seno tra le donne delle popolazioni di minoranza.


Garth H. Rauscher, professore di epidemiologia presso il Dipartimento di Epidemiologia e Biostatistica della School of Public Health dell’University of Illinois a Chicago, ha detto: “Abbiamo scoperto che dopo la diagnosi, le pazienti nere e ispaniche con carcinoma mammario riportano piu’ elevati livelli di stress rispetto ai bianchi, e che lo stress e’ stato associato con l’aggressivita’ del tumore”. Rauscher e il suo team hanno valutato come i pazienti hanno riportato la loro percezione di isolamento, paura e ansia – fattori che nel loro insieme hanno indicato come stress psicologico – per verificare l’esistenza o meno di un link con l’aggressivita’ del tumore al seno.

Gli autori hanno sottolineato che queste domande sono state fatte alle pazienti due o tre mesi dopo che era stata diagnosticata loro la malattia. Dei 989 pazienti con carcinoma mammario nello studio, 397 erano bianche non ispaniche, 191 erano ispaniche, e 411 erano non-ispaniche di colore. Dalle analisi e’ emerso che i punteggi piu’ alti di stress mentale si sono concentrati tra le pazienti ispaniche e nere. “Coloro che hanno riportato elevati livelli di stress – ha spiegato Rauscher – tendevano ad avere tumori piu’ aggressivi. Non e’ ancora chiaro quel che determina questa associazione. Puo’ darsi che i livelli di stress nella vita di questi pazienti influenzino l’aggressivita’ del tumore, ma puo’ anche darsi che la diagnosi di un tumore piu’ aggressivo, con una diagnosi piu’ preoccupante, influenzino a loro volta i fattori di stress”.
.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi