Igroma cistico: la genetica in s…

Un test genetico cons…

Da oggi è attivo l'obbligo del p…

Con la pubblicazione sull…

Oggetti che cadono: nuovo studio…

Se pensavate che fosse fa…

Pertosse: si riaffaccia il virus…

La pertosse sta ritor…

Tra i fumatori il rischio di ost…

Ci sono voluti 20 anni p…

Selezione embrionale per preveni…

Sviluppato da un'équipe d…

Colite ulcerosa: identificata un…

[caption id="attachment_8…

Medicina rigenerativa: in Spagna…

[caption id="attachment_7…

Molecola ad elica contro fattore…

Un team di ricercatori di…

Sedentarietà: gli esperti FMSI c…

Fare riconoscere al minis…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Alzheimer: farmaco contro ipertensione ritarda la comparsa dei sintomi e non solo

Un farmaco usato comunemente per combattere l’ipertensione potrebbe ritardare la comparsa dei sintomi dell’Alzheimer e addirittura dimezzare il rischio di contrarre questa patologia.

La ricerca, frutto del lavoro di un gruppo di scienziati dell’Universita’ di Bristol, e’ stata pubblicata sulla rivista Journal of Alzheimer’s Disease.
Vagliando dati anonimi relativi a 10 milioni di pazienti britannici, gli studiosi hanno scoperto che gli ultrasessantenni che avevano assunto nei precedenti 10 anni farmaci contro l’ipertensione che avevano come bersaglio il sistema renina-angiotensina avevano il 50 per cento di probabilita’ in meno di ammalarsi di Alzheimer e il 25 per cento di probabilita’ in meno di soffrire di forme di demenza vascolare rispetto agli altri pazienti che invece prendevano medicine anti-ipertensive di altro genere.


Il sistema renina-angiotensina regola la pressione sanguigna e la fluidita’ del sangue. Secondo gli scienziati questi risultati, ancora preliminari, potrebbero indicare che gli effetti di questi farmaci non riguardano solo un mero abbassamento della pressione ma si estendono fino a comprendere altre alterazioni biochimiche. Il gruppo di studiosi ha pero’ precisato che saranno necessari ulteriori approfondimenti clinici per confermare in via definitiva questa importante scoperta.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi