Il Mese Europeo del cervello: pr…

Per celebrare il Mese e…

Le strategie segrete dei batteri…

[caption id="attachment_7…

Neuroprotesi più accurate e più …

In un nuovo articolo, un …

Ricercatori finanziati dall'UE t…

[caption id="attachment_1…

Un feedback sui disturbi cerebra…

I disturbi cerebrali, com…

Tac a spirale: riduce del 20 per…

[caption id="attachment_9…

Melatonina, l'Italia si allinea …

Primo prodotto a base di …

Emicrania: scatoletta a impulsi …

[caption id="attachment_6…

Gardasil®: il Comitato Europeo p…

I dati di immunogenicità …

Botulinofilia: dipendenza da rit…

Una vera dipendenza per i…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

L’efficacia delle statine determinata dalla flora batterica

La risposta al trattamento con statine – i farmaci utilizzati per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo – dipende dai batteri presenti nell’intestino.

Ne da’ notizia PLoS One pubblicando uno studio coordinato da Rima Kaddurah-Daouk della Duke University di Durham (Stati Uniti), secondo cui il trattamento e’ piu’ efficace se i microbi intestinali producono tre specifici tipi di acidi biliari, molecole coinvolte nel metabolismo del colesterolo.


La produzione di altre cinque forme di acidi biliari rende invece il trattamento meno efficace. Secondo Kaddurah-Daouk questa e’ la dimostrazione che ”la ragione per cui si risponde in modo diverso alle statine non sta solo nelle caratteristiche genetiche”. In futuro un’analisi del sangue potrebbe predire la risposta al trattamento.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi