RNA: scoperta una nuova funzione…

La scoperta ha implicazio…

Asma: contatto con batteri da bi…

La colonizzazione dei pol…

Il citoscheletro: ecco come orga…

I movimenti delle protein…

Ictus: anche quelli di lieve ent…

Anche se apparentemente p…

Prolasso pelvico: due tecniche c…

Un nuovo studio del Nati…

Cibi acidi fanno invecchiare pri…

"I cibi consumati dalla m…

Carenza di Vitamina D in gravida…

Le mamme che presentano u…

Morti improvvise tra gli sportiv…

Viste le recenti morti ch…

Allergie solari nemiche delle es…

I casi di fotosensibilità…

Menopausa: proteggere il cuore c…

Nuovo studio condotto per…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Trapianti dal 2013 grazie ad animali geneticamente modificati

Un trial clinico di trapianto di cornea dal maiale all’uomo potrebbe avere luogo gia’ per l’inizio del 2013.

La carenza di organi umani da trapiantare sta inducendo in questi ultimi anni gli scienziati a indagare sempre di piu’ le strade dello xenotrapianto, cioe’ del trapianto di organi di origine animale nell’uomo. Organi che, naturalmente, siano tali da scatenare le minori reazioni possibili di rigetto del sistema immunitario del ricevente.

Come si legge sulla rivista The Lancet, gli scienziati della Pittsburgh University dichiarano oggi di avere concrete speranze di “arrivare a dei maiali geneticamente modificati entro due-tre anni: questi animali potranno offrire cellule e cornee da trapiantare nell’essere umano”.

Gli ultimi studi condotti sugli animali hanno finora mostrato che i trapianti di grandi organi, come polmoni, cuore o reni, di solito possono presentare alcuni problemi dovuti all’eccesso di sanguinamento o alla for mazione di coaguli, ma gli studiosi sperano di riuscire, mediante l’ingegneria genetica, a superare anche questi ostacoli.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x