Battezzato Foxl2, il gene dell'i…

[caption id="attachment_7…

Depressione: scienziati indagano…

Ricercatori francesi hann…

Cancro esofageo: nuovo test per …

Sviluppato un nuovo test …

Depressione e fibromialgia: trop…

[caption id="attachme…

Alzheimer: presto un semplice te…

Presto potrebbe essere di…

Melanoma: comprenderlo dalla div…

Comunicato stampa - Messo…

Diabete di tipo 2: molto più agg…

I ragazzi con diabete di…

Mutazioni genetiche: sessanta qu…

Nessuna purtroppo conferi…

Riprodotte le cellule dei vasi s…

Un team di ricercatori de…

Con asma e broncopneumopatia cro…

Nel precario panroma dell…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Asma: alcuni farmaci anti-colesterolo possono inasprirne i sintomi

I sintomi dell’asma possono peggiorare a causa delle statine impiegate per tenere sotto controllo il colesterolo. E’ quanto emerge da uno studio presentato nel corso dell’American College of Allergy, Asthma, and Immunology che si conclude oggi a Boston (Stati Uniti).

I ricercatori affermano che l’esito dello studio, condotto su 40 pazienti fumatori e asmatici da almeno 5 anni, contraddice i risultati di studi precedenti da cui emergeva, al contrario, che il potere anti-infammatorio delle statine portasse giovamento, oltre che ai livelli di colesterolo, anche ad altri disturbi come, appunto, l’asma.


Dallo studio e’ emerso che i soggetti asmatici e con problemi di colesterolo che avevano assunto le statine hanno fatto registrare test della funzionalita’ polmonare peggiori del 35% rispetto all’inizio dello studio, contro il 14% del gruppo di controllo. Gli esperti raccomandano ai pazienti asmatici, dati i risultati contraddittori sull’argomento, di comunicare al medico dell’eventuale comparsa di problemi con il colesterolo.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi