B.E.M.S.®, il paziente al centro…

Si apre a Roma l’11 april…

I bambini iniziano a sbadigliare…

I bimbi sbadigliano già q…

La vita segreta delle piante rac…

[caption id="attachment_8…

Parte la Campagna “Un minuto che…

·         Parte il Pr…

Cannabis e sesso: commistione ch…

La cannabis mette a serio…

Trapianti di organi tra viventi …

Via libera dal Senato all…

L’equivalenza terapeutica tra or…

L’AIFA ha chiarito al di …

TEVA veste le squadre giovanili …

Nasce “Teva Pallacanestro…

Acne: un principio attivo estrat…

Le alghe possono essere u…

Papillomavirus Umano (HPV): anco…

A 20 anni si riscontra la…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro alla prostata: aggiungere la radioterapia migliora sopravvivenza

Aggiungere la radioterapia alla terapia ormonale migliora notevolmente la sopravvivenza dei pazienti affetti da cancro alla prostata e, se adottata come prassi standard, la combinazione dei due trattamenti potrebbe salvare molte vite.

In uno studio condotto su pazienti affetti da carcinoma prostatico, la seconda tra le forme di cancro piu’ comuni tra gli uomini in tutto il mondo, i ricercatori hanno rilevato che il 74% dei soggetti a cui veniva somministrata sia la radioterapia sia la cura ormonale erano ancora vivi dopo sette anni.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!