Disfunzione erettile: 3 milioni …

Vive il proprio disagio c…

Il daltonismo trattato con terap…

[caption id="attachme…

Cancro: scoperti i geni nemici d…

[caption id="attachme…

Albumina nelle urine: predittiva…

[caption id="attachment_8…

Apnee notturne possono rappresen…

Fatica a respirare du…

Rilpivirina è stata approvata in…

Beerse, Belgio, 28 No…

Divisione cellulare: svelato il …

[caption id="attachment_5…

Ultrabatteri: i ceppi resistenti…

Invulnerabili a quals…

Cannabis (THC) in monoterapia no…

La cannabis non e' effica…

Integratori contenenti il DMA po…

Se contengono dimetilam…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Sclerosi Multipla: trattamenti CCSVI, almeno un paziente su 4 mostra evidenti benefici

Novita’ nei trattamenti per la cura della malattia, disponibilita’ delle terapie e timore per le eventuali restrizioni nell’erogazione di farmaci innovativi e di servizi di riabilitazione dovute alla crisi economica: sono questi i temi di cui si e’ discusso oggi a Roma nel corso del convegno ”Diritto alla Salute nelle Persone con Sclerosi Multipla: problematiche attuali e prospettive future” organizzato da Carlo Pozzilli, responsabile del ”Centro per la Sclerosi Multipla” dell’Ospedale Sant’Andrea di Roma.



Grande interesse ha suscitato anche il tema dell’Insufficienza Vascolare Cronica Cerebro-Spinale (CCSVI) e dell’approccio terapeutico proposto da Paolo Zamboni dell’Universita’ di Ferrara. Giovanna Borriello dell’Ospedale S.Andrea ha illustrato i risultati preliminari di uno studio condotto su adolescenti affetti da SM e sottoposti ad angioplastica per il trattamento della CCSVI: i risultati del questionario a cui sono stati sottoposti i pazienti 4 mesi circa dopo l’intervento hanno evidenziato che solo 1/4 dei pazienti ha presentato un beneficio sui sintomi di tipo permanente, mentre 2/3 dei pazienti ha indicato di non aver riscontrato alcun beneficio o una risposta positiva che pero’ si perdeva dopo le prime settimane dal trattamento. (ASCA)

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!