Contro obesità scoperta una cell…

Un borsista di ricerca Ma…

HIV: battere il virus nella repl…

La replicazione dell'Hiv …

Menopausa, esperti a confronto

Il 2° Congresso naziona…

Depressione: in età avanzata res…

La depressione che si man…

La pelle che non invecchia non è…

Uno studio identifica le …

Tumori: una nuova prospettiva pe…

Ricercatori italiani sono…

Un rivestimento per attrezzature…

[caption id="attachment_8…

Insufficienza renale: un ace-ini…

Un Ace-inibitore abbassa …

Una proteina chiave per combatte…

[caption id="attachment_8…

Glioblastoma: nuova terapia comb…

Una terapia multipla semb…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: linfociti T ingegnerizzati per aggredire e uccidere i melanomi

Le cellule staminali del sangue possono essere ingegnerizzate per ottenere linfociti T in grado di uccidere il melanoma.

Lo ha dimostrato uno studio pubblicato da Proceedings of the National Academy of Sciences, in cui Jerome Zack e colleghi dell’Universita’ della California di Los Angeles (Usa), hanno inserito nelle staminali umane il gene codificante per un recettore in grado di riconoscere il melanoma.

Le cellule sono state poi introdotte in un tessuto umano trapiantato nei topi, dove hanno prodotto le cellule immunitarie. Negli stessi topi sono stati trapiantati anche dei melanomi umani, che sono stati attaccati dai linfociti. Ben quattro dei nove tumori, spiegano i ricercatori, sono completamente spariti, mentre gli altri sono regrediti. Zack e colleghi sottolineano che questo approccio potrebbe funzionare nel 40% dei pazienti di etnia caucasica e che potrebbe essere utilizzato anche contro altre forme di cancro.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi