I neuroni prediligono i volti 'p…

Data l'importanza del ric…

Test universitario USA migliora …

Una ricerca americana ha …

Infezioni batteriche e l'efficac…

L’utilizzo del miele si è…

Studio svela come i globuli bian…

[caption id="attachme…

HIV: nuovo caso di guarigione co…

Sottoposta a cocktail di …

Fibrillazione atriale: antidolor…

L'uso degli antidolorifi…

Speciali miscele lipidiche contr…

La lotta ai batteri multi…

Mieloma Multiplo: AIFA accoglie …

L’Agenzia Italiana del Fa…

Depressione: le lunghe maratone …

Puo' sembrare una cosa in…

Virus influenzali: oltre a suina…

Per la prima volta, gli s…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Degenerazione maculare: un aiuto dall’uva

Mangiare uva puo’ rallentare o prevenire la degenerazione maculare tipica dell’eta’ anziana? Sembra di si’, secondo un nuovo studio pubblicato su Free Radical Biology and Medicine, secondo il quale l’azione antiossidante dell’uva puo’ avere effetti protettivi sull’organismo.

La degenerazione maculare senile e’ una malattia, legata all’invecchiamento, che colpisce la macula, la porzione centrale della retina predisposta alla visione nitida di cio’ che si guarda. E’ la principale causa di perdita grave della visione centrale (cecita’ legale) dopo i 55 anni.

Lo studio, sperimentando diverse diete su cavie, ha dimostrato che la dieta arricchita con uva assicura una forte protezione contro i danni ossidativi della retina e previene la cecita’.

Il consiglio della ricercatrice Silvia Finnemann, PhD, Department of Biological Sciences della Fordham University di New York e’ dunque quello di seguire, ”sin da giovanissimi, una dieta ricca di antiossidanti come quelli contenbuti nell’uva, che hanno effetti diretti sulla salute e la funzionalita’ della retina”.

1 comment

  1. brunella

    quando si faranno le cellule staminali x la msculopatia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi