Disfunzione erettile: 3 milioni …

Vive il proprio disagio c…

Il daltonismo trattato con terap…

[caption id="attachme…

Cancro: scoperti i geni nemici d…

[caption id="attachme…

Albumina nelle urine: predittiva…

[caption id="attachment_8…

Apnee notturne possono rappresen…

Fatica a respirare du…

Rilpivirina è stata approvata in…

Beerse, Belgio, 28 No…

Divisione cellulare: svelato il …

[caption id="attachment_5…

Ultrabatteri: i ceppi resistenti…

Invulnerabili a quals…

Cannabis (THC) in monoterapia no…

La cannabis non e' effica…

Integratori contenenti il DMA po…

Se contengono dimetilam…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

AIRC e le arance della salute. Sabato 4 febbraio

Nelle principali piazze italiane ritorna l’appuntamento per mettere all’angolo il cancro, e portarsi a casa 2,5 chili di arance siciliane

“Metti il cancro all’angolo, scegli le Arance della Salute”, questo lo slogan della manifestazione Le Arance della Salute dell’AIRC (l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) che torna sabato 4 febbraio in oltre 2.000 piazze d’Italia, offrendo l’opportunità di contribuire alla ricerca portandosi a casa una delle oltre 400mila reticelle colma di gustose e salutari Arance rosse di Sicilia – offerte dalla Regione Sicilia.

L’obiettivo è ambizioso: portare alla ricerca più di 3.700.998 euro, ma non è l’unico intento di questa giornata. Difatti, con l’occasione i volontari Airc saranno a disposizione del pubblico per informare sugli aspetti preventivi e terapeutici di una corretta alimentazione.
A fronte dunque si un semplice contributo di 9 euro, si avrà la triplice possibilità di supportare la ricerca, informarsi e ricevere una rete contenente ben 2,5 chili di arance.

“Questi fondi costituiscono la prima iniezione di risorse economiche per il 2012, fondamentali perché garantiranno la continuità dei progetti di ricerca IG – Investigator Grants – già in corso e perché consentiranno ad AIRC di avviarne di nuovi, selezionati dal nostro Comitato tecnico scientifico insieme a circa 350 scienziati stranieri. Gli Investigator Grants sono in totale 476, afferiscono ai più grandi Istituti sul territorio italiano e rappresentano la spina dorsale della complessa attività di ricerca nel nostro Paese”, spiegano dall’Airc.

La corretta alimentazione è fondamentale per la prevenzione. Ma lo è anche per la salute in generale. Numerosi studi hanno dimostrato che oltre il 30 percento dei tumori “nasce” proprio a tavola. Una dieta adeguata è il modo migliore per mantenersi in salute, sfruttando anche su quegli elementi che gli esperti chiamano “antitumorali alimentari”: “alcune molecole presenti negli alimenti che svolgono un ruolo basilare nell’equilibrio delle funzioni vitali dell’organismo, ma possono anche avere un’azione preventiva e terapeutica nei confronti dei tumori”.
Studi di nutraceutica e nutrigenomica hanno messo in evidenza le caratteristiche antitumorali di frutta e verdura, di alcune bevande, condimenti e spezie. Questo tipo di indagine mira sia a identificare gli alimenti con un’intensa attività antitumorale, sia le varietà che potrebbero contenere quantità superiori di agenti antitumorali.

Tra questi alimenti vi è l’Arancia rossa di Sicilia, che contiene antociani – pigmenti naturali con spiccate proprietà antiossidanti e circa il 40 percento in più di vitamina C rispetto agli altri agrumi.  L’Arancia rossa di Sicilia si attesta dunque come uno degli alimenti più indicati per la prevenzione oncologica.
Sabato 4, insieme alle Arance sarà distribuita la pubblicazione speciale “Mediterraneo benefico – la salute a tavola” dedicata alla dieta mediterranea: un patrimonio antico ritenuto a livello mondiale un modello da seguire per essere in salute.
Oltre ai consigli degli esperti di AIRC, la pubblicazione raccoglie numerose ricette gustose e salutari, realizzate dallo chef Moreno Cedroni in collaborazione con La Cucina Italiana.
L’iniziativa prevede anche la partecipazione del mondo della scuola, con “Cancro, io ti boccio”: oggi, venerdì 3 febbraio studenti, insegnanti e genitori distribuiranno le reticelle di arance nelle scuole del nostro Paese.

I NUMERI DELLE ARANCE
3.700.998 euro l’obiettivo della giornata
411.222 le reticelle distribuite in tutta Italia
20.000 i volontari coinvolti
2.097 le piazze
672 le scuole
9 euro il contributo richiesto
2,5 kg le arance contenute in una reticella

Per trovare le Arance della Salute
numero speciale 840 001 001 – www.airc.itwww.arancedellasalute.it

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!