Alzheimer: messo a punto nuovo t…

[caption id="attachment_6…

Peptide antibatterico prossima a…

[caption id="attachment_8…

Leucemia: grandi aspettative da …

In grado di individuare e…

La corretta interpretazione dell…

E' stata considerata inut…

Espressioni facciali: se si ridu…

I pazienti con gravi pato…

Isolato il gene responsabile di …

Scoperto da ricercatori d…

Insulina spray: potrebbe essere …

[caption id="attachment_6…

Broccoli anti-cancro, ma collabo…

[caption id="attachment_…

Tumori: nuove tecniche per non p…

Con le nuove procedure e'…

L'intricata, caotica rete di tra…

L'informazione immagazzin…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Acne: la tintura di timo supera in efficacia le creme in commercio

Le preparazioni erboristiche di timo potrebbero essere piu’ efficaci nel trattamento dell’acne delle creme mediche prescritte abitualmente.

E’ quanto affermato da una ricerca presentata alla Conferenza primaverile della Society for General Microbiology di Dublino questa settimana. I ricercatori della Leeds Metropolitan University hanno testato l’effetto di una serie di tinture di timo, calendula e mirra sul Propionibacterium acnes – il batterio che causa l’acne e infetta i pori della pelle, provocando la formazione di brufoli e macchie.

Il gruppo ha scoperto che il timo e’ risultato l’elemento piu’ efficace nel contrastare l’azione del batterio con un effetto antibatterico maggiore rispetto al perossido di benzoile, l’ingrediente attivo nella maggior parte delle creme e dei lavaggi anti-acne. Margarita Gomez-Escalada che ha condotto l’indagine ha spiegato come le tinture usate nell’esperimento siano costituite esclusivamente da piante ed erbe: “E’ vero che sappiamo gia’ che timo, calendula e mirra sono comuni alternative erboristiche ai normali lavaggi della pelle antibatterici, ma il nostro e’ il primo studio a dimostrare l’effetto reale che hanno sul batterio che causa l’infezione dell’acne. Questi primi risultati aprono la strada a una ricerca piu’ approfondita sull’uso di tinture come trattamenti per la patologia. Non dimentichiamo che la commercializzazione di una terapia a base di erbe per l’acne sarebbe una notizia molto gradita dato che le creme che contengono perossido di benzoile si associano all’insorgere di numerosi effetti collaterali, come bruciore e irritazione della pelle”.

Archivi