A PARUZZARO L’OPEN DAY “SALUTE D…

Il 22 ottobre screening g…

Anemia: gene essenziale in caren…

- Un team di ricercatori …

La prima volta che il DNA sintet…

Ci sono riusciti i ricerc…

Senescenza cellulare: non rappre…

Le cellule tumorali, inse…

Piastrine: studio CNR dimostra c…

Personalizzare i valori d…

Cellule in laboratorio: nuova te…

Coltivare in laboratorio …

Osservatorio oncogeriatrico: per…

La vecchiaia inizia a 70 …

Chemioterapia: esperti pronostic…

La chemioterapia sara' de…

AIDS: Laboratorio virtuale per a…

[caption id="attachment_…

Idrocolonterapia: messi in dubbi…

L'idrocolonterapia, metod…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Molecola della calvizie: scoperta negli USA

Identificata una proteina responsabile della calvizie. La scoperta, ad opera di ricercatori americani, potrebbe portare a nuovi trattamenti per la causa piu’ comune della perdita di capelli, un ‘dramma’ che affligge 8 uomini su 10 sotto i 70 anni. Lo studio e’ pubblicato su ‘Science Translational Medicine’.


L’equipe dell’universita’ della Pennsylvania ha trovato livelli anomali di una proteina, chiamata prostaglandina D2 (Pgd2), nel cuoio capelluto di uomini con alopecia androgenetica: nel dettaglio, la molecola e’ presente nelle aree colpite da calvizie tre volte di piu’ rispetto a quelle ancora popolate da capelli. Sia negli esseri umani, sia in modelli animali utilizzati successivamente come controllo, la proteina (e il suo derivato 15-dPgj2) blocca la crescita dei capelli.

E lo fa attraverso un recettore che potrebbe essere un bersaglio terapeutico promettente per risolvere il problema negli uomini, ma anche nelle donne alle prese con chiome che cadono o si diradano.
“Un’altra prostaglandina era nota per avere un ruolo nella crescita dei capelli, ma i risultati che abbiamo ottenuto sono sorprendenti: non si era mai pensato che queste molecole avessero una parte anche nella perdita dei capelli”, afferma George Cotsarelis, dermatologo e primo autore dello studio. Lo stesso gruppo di ricerca coordinato da Cotsarelis, lo scorso anno, aveva identificato le cellule staminali nei follicoli piliferi.

1 comment

  1. Pingback: Molecola della calvizie: scoperta negli USA | Chirurgia e cura della Calvizie | Scoop.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: