Il cervello e la diversa comunic…

Una perfetta mescolanza d…

Depressione: le lunghe maratone …

Puo' sembrare una cosa in…

Approvazione europea per linagli…

La Commissione Europea ha…

Cloro in piscina con troppo clor…

E' fra gli sport più bene…

La Società Scientifica di Epiles…

Bologna, 11 luglio 2012 -…

Nuovo Poliambulatorio Castel San…

Artrosi e osteoartrosi af…

Infezioni batteriche ostacolate …

Per combattere le infezio…

Diabete di tipo 2: effetti posit…

L’Italian Barometer Dia…

Latanoprost: l’ingresso dei gene…

Si chiude con una sentenz…

Testosterone contro andropausa, …

Il buon umore, la fertili…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Vitamina D efficace contro dolori mestruali: a rilevarlo è uno studio italiano

Le donne che soffrono di crampi mestruali possono trovare sollievo grazie alla vitamina D3. A scoprirlo e’ stato uno studio dell’Universita’ di Messina, coordinato da Antonino Lasco e pubblicato sulla rivista Archives of Internal Medicine.

A firmare l’articolo sono stati anche gli italiani Antonio Catalano e Salvatore Benvenga. Gli scienziati potrebbero aver trovato un’alternativa efficace agli antidolorifici e alle pillole anticoncezionali per combattere un problema molto diffuso fra le donne in eta’ fertile. Anche se gli antidolorifici e le pillole anticoncezionali possono aiutare a combattere il dolore, questi farmaci hanno effetti collaterali e non sono quindi una soluzione ideale per trovare sollievo a lungo termine.

L’uso di un integratore alimentare risolverebbe tutti questi problemi. La vitamina D e’ nota per diminuire la produzione di molecole infiammatorie, chiamate citochine, cosi’ come gli ormoni chiamati ‘prostaglandine’, che gli scienziati ritengono essere una delle cause principali di questi crampi dolorosi. Cosi’ i ricercatori italiani hanno deciso di andare piu’ a fondo. Hanno quindi somministrato a 40 donne con mestruazioni dolorose una dose di 300mila UI di vitamina D3. All’inizio dello studio tutte le donne avevano bassi livelli di vitamina D nel sangue. Due mesi dopo aver assunto la dose di vitamina il dolore d elle donne e’ sceso di 2,3 punti su una scala che va da 0 a 10 e nessuna di loro ha preso antidolorifici. Al contrario, il 40 per cento delle donne a cui i ricercatori hanno dato del placebo, come gruppo di controllo, non hanno segnalato alcuna riduzione del dolore e hanno continuato ad assumere farmaci antidolorifici. “Abbiamo osservato – ha spiegato Lasco – una significativa riduzione del dolore nel gruppo che ha assunto la vitamina D rispetto al gruppo del placebo nel corso dei due mesi di durata del nostro studio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi