[1° comunicato EASD]Diabete di t…

48° Congresso EASD - Euro…

Novità nell’approccio terapeutic…

In Italia sono attualme…

Il premio Nobel James Watson: "N…

Nel suo studio lo scienzi…

Cancro ai polmoni: verso la tera…

Anche la terapia contro i…

Ossitocina e comportamento sessu…

Le femmine di topo mostra…

Nuove evidenze scientifiche di e…

In occasione del Congress…

Telethon: trovato il gene respon…

[caption id="attachment_1…

Fegato grasso o steatosi epatica…

Roma, 26 nov - Non sempre…

Superager, persone anziane col c…

Nonostante abbiano gia' s…

Ricrescita di cartilagine e osso…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro ovarico e altezza: la strana…relazione

La probabilità di sviluppare un tumore alle ovaie è maggiore nelle donne più alte. Ad annunciarlo sono i ricercatori del Collaborative Group on Epidemiological Studies of Ovarian Cancer dell’Università di Oxford (Regno Unito), che hanno pubblicato sulla rivista PLoS Medicine i risultati dell’analisi di 47 studi, condotti in 14 paesi diversi, che hanno coinvolto in totale più di 100 mila donne.

Secondo quanto emerso da questa analisi il rischio di cancro alle ovaie aumenta significativamente all’aumentare dell’altezza, indipendentemente da fattori come età, gravidanze e menopausa, anno di nascita, età alla prima mestruazione e abitudine al fumo o al consumo di alcol. Secondo gli esperti una donna alta 1 metro e 67 cm ha una probabilità superiore del 23% di contrarre questo tipo di tumore rispetto a una di 1 metro e 52 cm.

L’altezza non è, però l’unica caratteristica fisica associata al cancro alle ovaie. Nel caso delle donne che non sono mai ricorse all’uso della terapia ormonale sostitutiva per controllare i sintomi della menopausa anche l’aumento dell’indice di massa corporea influenza negativamente il rischio di sviluppare questo tumore.


“Nei paesi ad alto reddito nelle generazioni che stanno sviluppando la malattia sono aumentati sia l’altezza, sia l’indice di massa corporea – spiegano gli autori -. Questo aumento in altezza e peso potrebbe essere associato, ogni 10 anni, a un incremento del 3% dell’incidenza del cancro alle ovaie”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi